Pubblicato il

Incendi, il sindaco Roberto Bacheca ha emesso l’ordinanza: perimetrare le aree con solchi d’aratro di 5 metri

Incendi, il sindaco Roberto Bacheca ha emesso l’ordinanza: perimetrare  le aree con solchi d’aratro di 5 metri

Inserite le prescrizioni della Guardia forestale e della Regione Lazio

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Il caldo opprimente dello scorso giugno è stato causa di incendi non dolosi, ma sicuramente pericolosi per la sicurezza dei cittadini e delle abitazioni. Per evitare che possano accendersi ancora fuochi per combustione o per cause naturali, il sindaco Roberto Bacheca ha emesso un’ordinanza in tal senso, dovuta anche alle prescrizioni della Guardia Forestale e della Regione Lazio, che ha individuato, in quello estivo, il periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarando lo stato di grave pericolosità. In virtù di ciò, il primo cittadino ha dato mandato al comandante della Polizia locale di verificare se le disposizioni emanate saranno rispettate, da qui al 30 settembre. I privati e gli enti che sono in possesso di terreni, boschi, aree agricole, prati, giardini e pascoli incolti, devono adoperarsi ad evitare l’insorgere di incendi, per cui devono perimetrare con solchi d’aratro una fascia di almeno 5 metri (10 se in prossimità dalla ferrovia), e sgombero da covoni di grano, foglie secche o altro materiale combustile di terreni su cui si trovano stoppie e materiale vegetale erbaceo o arbustivo facilmente infiammabile che siano confinanti con boschi e vie di transito, terreni coltivati a cereali dopo il raccolto, terreni incolti, ripulitura della vegetazione erbacce e arbustiva fatta eccezione per le specie protette, delle aree boschive confinanti con strade e altre vie di transito per una profondità di almeno cinque metri, ripulitura da parte degli enti interessati come Ferrovie, Spa, Area Metropolitana di Roma Capitale, Università Agraria, della vegetazione erbacea o arbustiva fatta eccezione per le specie protette ex Legge Regionale 61/1974, presente lungo le scarpate stradali e ferroviarie nel rispetto delle norme vigenti ed infine ripulitura delle aree verdi pertinenti ad abitazioni e di tutti i terreni incolti.

ULTIME NEWS