Pubblicato il

Migranti, Cozzolino: "Civitavecchia farà la sua parte aderendo allo Sprar. No a soluzioni di carattere emergenziale"

Migranti, Cozzolino: "Civitavecchia farà la sua parte aderendo allo Sprar. No a soluzioni di carattere emergenziale"

Condividi

CIVITAVECCHIA – “Civitavecchia, da sempre solidale con i più deboli e sensibile alla tematica dell’accoglienza, farà la sua parte aderendo al progetto Sprar. Ma la invitiamo a non prendere in considerazione la caserma per soluzioni di carattere emergenziale perchè non troverebbero l’approvazione né della cittadinanza né dei rappresentanti istituzionali del territorio”. Il sindaco Antonio Cozzolino ha deciso di inviare direttamente una lettera al ministro dell’Interno Marco Minniti, mettendo in chiaro quella che è la posizione dell’amministrazione comunale e della città sulla questione migranti. E questo all’indomani dell’ennesimo allarme sulla De Carolis che, considerati i numeri di sbarchi dell’ultimo periodo, potrebbe essere individuata dal Viminale come struttura di accoglienza emergenziale. 

“La ex-caserma è già stata utilizzata in passato in via emergenziale in occasione degli eventi conseguenti alla cosiddetta primavera araba – ha ricordato il primo cittadino – e gli esiti di quell’intervento furono nefasti. Inoltre il consiglio comunale di Civitavecchia si è già espresso l’8 maggio scorso contrariamente alla possibilità di trasformare la caserma De Carolis in un hub di accoglienza e contestualmente a favore dell’adesione al sistema Sprar. Siamo convinti che tutti debbano fare la loro parte – ha concluso il sindaco Cozzolino – ma siamo altresì convinti che le modalità debbano essere una scelta esclusiva dei territori”. 


Condividi

ULTIME NEWS