Pubblicato il

Ladispoli: si fingono corrieri per entrare in casa e compiere furti

Ladispoli: si fingono corrieri per entrare in casa e compiere furti

LADISPOLI – Brutta avventura per una ladispolana. Una donna, come racconta lei stessa sul social network, l’ha contattata anonimamente sul suo cellulare presentandosi come un corriere espresso che ha dei documenti Inps da consegnarle. La ‘voce’ al telefono chiede tutte le informazioni del caso: fino a che ora l’avrebbe trovata in casa, se abita ancora in quella via e la malcapitata risponde avvisando che sarebbe rimasta in in casa “fino alle 15.30 poi andrò qualche giorno da mia madre a Roma”. La conversazione si chiude qui quando successivamente, probabilmente la stessa persona, contatta la madre della donna chiedendo se la figlia fosse in casa. Questa volta però afferma di condurre un sondaggio “e le chiede che marca di pannolini usano le mie bambine”. La madre della ‘vittima’ risponde e la conversazione termina qui. Solo nel pomeriggio quando le due donne si stanno preparando per recarsi a Roma arrivano i primi dubbi. I documenti Inps non sono arrivati. La malcapitata così decide prima di informarsi tramite l’istituto previdenziale che smentisce la consegna di documenti relativi alla sua persona. Allertata la polizia postale della chiamata ricevuta, su suggerimento degli agenti decide di tornare alla propria abitazione, non prima però di aver segnalato l’accaduto anche ai Carabinieri. “Verso le 19 – racconta – sento dei rumori alla porta. Mi avvicino piano all’occhiello ed eccolo là, il ladro che smanetta alla mia porta”. Per fortuna riesce ad allontanarlo iniziando ad urlare e avvisandolo di aver già chiamato la polizia.  E proprio per cercare di prevenire episodi di questo tipo, con malviventi che si presentano in casa spacciandosi per operatori dell’energia elettrica, e altro ancora vale ricordare i consigli dati dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia durante i vari incontri svolti sul territorio della Provincia di Roma. In questi incontri infatti sono state illustrate le principali tecniche truffaldine e i trucchi usati dai malfattori per entrare nelle case. Gli uomini dell’Arma hanno anche spiegato come poter fronteggiare i rischi e quale comportamento assumere in caso di situazioni sospette.

Davide Perticara

ULTIME NEWS