Pubblicato il

La nuova giunta all'insegna della continuità amministrativa

di TONI MORETTI

CERVETERI – «Per la costituzione della nuova Giunta insieme alle liste della mia coalizione abbiamo optato per una scelta di continuità – esordisce il sindaco Alessio Pascucci in una nota diramata all’indomani del consiglio comunale durante il quale ha presentato la sua nuova giunta –  Dopo l’egregio lavoro svolto durante il primo mandato e anche in considerazione dell’ampio consenso elettorale in termini di preferenze riscontrato alle elezioni che li hanno visti essere tra i più votati dell’intera tornata, abbiamo deciso di riconfermare pressoché in blocco i componenti dell’esecutivo uscente. A loro si affiancheranno tre nuove persone, sempre provenienti dalle liste della coalizione che mi ha sostenuto alle elezioni. Sono certo che metteranno a disposizione della città tutta la loro professionalità».  «Nel mio primo mandato, – continua –  abbiamo dato particolare attenzione alla riorganizzazione dei servizi e alla pianificazione urbanistica della città, atti che Cerveteri attendeva da quasi mezzo secolo – oggi la vera emergenza vera da fronteggiare è quella legata al sociale e alla disoccupazione. Per questo abbiamo deciso di riconfermare nel ruolo delle Politiche Sociali un’Assessora già esperta in materia come Francesca Cennerilli e nella definizione degli Assessorati di potenziare tutti quei settori che hanno a che fare con il rilancio economico e con la ricaduta occupazionale. Ben tre dei sette assessorati sono rivolti a queste attività. Auguro alla nuova Giunta un buon lavoro. Gli assessori non sono al servizio del Sindaco né tanto meno del Consiglio comunale: lavoreranno senza sosta al servizio di tutti i Cittadini». La Giunta comunale del secondo mandato di Pascucci è dunque così composta: Giuseppe Zito, vicesindaco e assessore alla Pianificazione Territoriale ed Economica, Elena Gubetti, assessora alle Politiche Ambientali, Lorenzo Croci, assessore allo Sviluppo e alla Promozione del Territorio e Francesca Cennerilli, assessora alle Politiche alla Persona. Per loro si tratta di una conferma all’interno dell’Amministrazione comunale. New entry nell’esecutivo, Federica Battafarano, assessora alle Politiche Culturali e Sportive, Riccardo Ferri, assessore alla Tutela e Rilancio dell’Agricoltura e Luciano Ridolfi, assessore alle Attività Economiche e Produttive. Come detto, la maggior parte di questi personaggi già si conoscono per aver amministrato durante i cinque anni passati. Esposti al giudizio per le loro future performance sono i responsabili di tre settori importantissimi dove, da quanto ha dichiarato, il sindaco fa leva per dare una scossa all’economia e alla produzione di opportunità di lavoro. Federica Battafarano, titolare della cultura e allo sport  dovrà,  interagendo con i tesori propri della città che sono la sua storia, le bellezze che essa ha lasciato in eredità coniugarli ad un interesse più generale a livello mondiale per renderli fruibili alle esigenze culturali internazionali, affinché poi Ridolfi, con le opportune politiche di coinvolgimento e di stimolo al rinnovamento di una concezione più moderna del commercio, possa agli operatori che riusciranno a tradurre queste esigenze dare maggiori momenti di picchi produttivi capaci di promuovere nuovi posti di lavoro. Altro compito impegnativo è quello dell’assessore Riccardo Ferri. Tutelare e rilanciare l’agricoltura significherà per lui creare politiche di avvicinamento dei giovani alla terra affinchè vi riscoprano il gusto di produrre quelle eccellenze che questa terra può dare, non regalare. Può dare a fronte di un lavoro ai quali i giovani da tempo hanno perso interesse. Sarà lui, esperto del settore, la scelta che Cerveteri aspettava?

ULTIME NEWS