Pubblicato il

Pit Ladispoli: Quintavalle smentisce politici e sindaci

Pit Ladispoli: Quintavalle smentisce politici e sindaci

LADISPOLI – Il Pit non sarà toccato. Questo fu l’esito dell’incontro che si tenne lo scorso settembre nell’aula consiliare di Ladispoli.
Un vertice al quale parteciparono amministrazioni comunali locali, Asl, sindacati e cittadini proprio per capire la situazione del punto sanitario lungo l’Aurelia e scongiurarne, quindi, la paventata chiusura.
Una chiusura che non c’è mai stata.
Ma a lanciare, di nuovo, l’allarme è stato il neo insediato consigliere comunale di Cerveteri Juri Marini (Pd) il quale,  proprio durante la prima seduta della massima assise, ha parlato della chiusura di quello che continua ad essere comunemente chiamato Pit.
“Stanno chiudendo il PPI – ha detto infatti il consigliere durante la massima assise – in queste ore si stanno predisponendo degli atti per trasformarlo in qualcosa di diverso”.
Secondo la ricostruzione di Juri Marini gli atti trasformerebbero il PPI in una sorta di guardia medica, senza più quindi svolgere il ruolo di punto di riferimento per le emergenze.
E durante il consiglio comunale il sindaco Pascucci ha annunciato proprio per lunedì un incontro congiunto con il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando e il direttore generale della Asl RM4. 
Ma a smentire il consigliere e i sindaci è stata la stessa Asl con una nota diramata ieri.
«Non è stato predisposto alcun atto di chiusura da parte dell’Azienda Sanitaria Asl Roma 4 – ha detto in una nota Quintavalle – che ha sempre avuto a cuore la presenza nel territorio di un punto di riferimento per garantire la continuità dell’assistenza ai cittadini, in considerazione della popolosità del territorio.
Inoltre, il Direttore Generale, Giuseppe Quintavalle, sottolinea che non vi è stata alcuna convocazione da parte degli enti comunali per discutere della questione, e che non c’è alcun incontro in programma per definire nè parlare della situazione del Punto di Primo Intervento».
Sembrerebbe quindi continuare il percorso di trasformazione del punto di primo intervento della Casa della Salute sulla Aurelia.
Intanto i cittadini continuano ad auspicare un ingrandimento della struttura, l’unica lungo il litorale tra Civitavecchia e Fiumicino.

 

ULTIME NEWS