Pubblicato il

Santa Marinella, è il giorno dei carri

Santa Marinella, è il giorno dei carri

Prenderà il via stasera alle 19 l’attesa manifestazione folkloristica. Bellu: «Sarà una giornata di festa»

S. MARINELLA – E’ il giorno della sfilata dei carri allegorici. Questa sera alle 19, infatti, prenderà il via la 19^ edizione della manifestazione folkloristica di S. Marinella. Le novità di quest’anno riguardano il percorso, molto più breve rispetto al passato, a causa delle restringenti norme antiterrorismo imposte dalla Questura di Roma che ci vede costretti gli organizzatori a ridurre il tempo di permanenza sulla via Aurelia, oltre alle innumerevoli prescrizioni aggiuntive. I rioni che sfileranno sono: Alibrandi che propone il tema La magia dei colori, Valdambrini con Notre Dame de Paris, Quartaccia con The Weddin Party e Santa Severa con le tradizioni legate al castello di Santa Severa. La giuria, composta solo da membri esterni, deciderà solo sul premio della critica in quanto quest’anno verranno premiati tutti i rioni per il proprio costante impegno. La manifestazione si concluderà al porticciolo turistico alle 21 con il concerto degli Audiomagazine e tante altre attrazioni. Ci saranno i volontari dei rioni che allestiranno un stand gastronomico per l’autofinanziamento.

«Sarà una giornata di festa – dice Massimiliano Bellu presidente di Rioni senza Frontiere – spero di essere riuscito nel migliore dei modi a proseguire nel duro compito di presiedere un gruppo così importante di persone che rappresentano il cuore della tradizione santamarinellese. Quest’anno, di comune accordo con i rioni, abbiamo deciso di consegnare solo il premio della critica, offerto dai vari sponsor, mentre non ci sarà un primo classificato, ma sarà la grande vittoria di tutti quelli che ci hanno creduto, che hanno realizzato il carro senza avere un capannone, che hanno coperto gran parte delle spese con la vendita dei biglietti della lotteria e che hanno preferito trascorrere l’intero inverno in riunioni per capire come offrire al meglio lo spettacolo della nostra tradizione”

“Ho avuto la fortuna di lavorare fianco a fianco con tutti i volontari – sottolinea il delegato ai rioni Emanuele Minghella – alla vigilia della sfilata, posso dire di essermi sicuramente arricchito in termini di tenacia e di amore per questa città, che nasconde tanti gioielli preziosi, soprattutto tra i giovani. Sarà una sfilata più breve quest’anno, con un percorso che da Via Punico, attraverserà l’Aurelia ed approderà nella cornice fantastica del porto turistico. I motivi di tale scelta sono dovuti alle restringenti norme antiterrorismo imposte dalla Questura. Inoltre il problema del nostro territorio è che è eccessivamente esteso per lungo e mi dispiace se per questa edizione la parte nord della città non sia stata coinvolta, ma la caratteristica principale di Rioni senza Frontiere è proprio quella di coinvolgere tutti i concittadini ed è per questo che mi posso permettere di anticipare che è nostra intenzione riproporre a settembre la gara dell’autopedale, nel circuito storico nella zona Majorca”.

Il comitato, infine, ringrazia la Porto Romano spa per la disponibilità mostrata a favore della città, tutti i volontari di Protezione Civile oltre al Comando della Polizia Locale e delle altre forze dell’ordine. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS