Pubblicato il

Si uccide con un colpo alla testa

Si uccide con un colpo alla testa

Tragedia sul lungomare di Ostia, vittima un 34enne. Prima i colpi contro il balcone della ex, poi contro la casa della cognata. Infine il suicidio

OSTIA – Ha prima esploso due colpi di pistola verso il balcone dove era affacciata la ex, poi altri due proiettili contro la porta della cognata e, infine, si è suicidato con la stessa arma alla vista dei carabinieri. E’ accaduto nella tarda serata di ieri alla periferia di Roma. Secondo quanto si è appreso, l’uomo dopo aver minacciato la ex, camminava con la pistola in mano e, vedendo i militari, si è sparato un colpo di pistola alla testa.
A quanto ricostruito, un romano di 34 anni con precedenti si è recato sotto casa della ex nel quartiere Tor Bella Monaca e, dopo averla convinta ad affacciarsi, ha esploso due colpi che sono fortunatamente finiti nel muro del palazzo.
Poi è scappato in auto verso Ostia dove ha premuto di nuovo il grilletto contro la porta di casa della cognata senza ferire nessuno. Subito sono scattate le ricerche dei carabinieri che lo hanno individuato poco dopo sul lungomare. 
Secondo quanto si è appreso, l’uomo camminava con la pistola in mano e, vedendo i militari, si è sparato un colpo di pistola alla testa.
Sui social network si è sparsa la voce che l’uomo si sarebbe ucciso per problemi economici, essendo disoccupato. Ma questa versione, che tanti commenti ha innescato su Facebook, non collima con quella ufficiale delle forze dell’ordine.

ULTIME NEWS