Pubblicato il

Dogane, fermati in porto 400.000 copriscarpe non a norma

Dogane, fermati in porto 400.000 copriscarpe non a norma

CIVITAVECCHIA – I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia, nell’ambito dei controlli a tutela dei consumatori in materia di sicurezza sui dispositivi di protezione individuale, hanno sottoposto a fermo temporaneo 400.000 “copriscarpa da lavoro” di provenienza cinese in quanto sprovvisti dell’obbligatoria marcatura CE (Reg. CE 765/2008). 

Il Ministero delle Sviluppo Economico (autorità di vigilanza competente in materia), prontamente interpellato, ha confermato la validità del fermo ed emesso un provvedimento di divieto di immissione della merce sul mercato, ordinando all’importatore di documentare la conformità dei prodotti, pena il respingimento della merce o la sua distruzione. 

Sentito l’importatore, si è proceduto al respingimento della merce al di fuori dell’Unione Europea. 

 

ULTIME NEWS