Pubblicato il

Divieto di vendere e consumare bevande in lattina e vetro durante gli eventi estivi

Divieto di vendere e consumare bevande in lattina e vetro durante gli eventi estivi

Ordinanza valida su tutto il territorio di Cerveteri fino al 30 settembre; ai trasgressori sanzione da 100 a 300 euro

CERVETERI – Emessa l’ordinanza, n. 39 del 7 luglio, che vieta fino al 30 settembre in tutto il territorio, come si legge nel provvedimento, «la vendita per asporto, sia in forma fissa che itinerante, dì bevande contenute in bottiglie di vetro o lattine, anche dispensate da distributori automatici, durante ogni sagra, manifestazione, festa e cena rionale e per tutta la giornata degli eventi autorizzati». Tale divieto non opera nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nella aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate con l’occupazione di suolo pubblico. Inoltre è vietato «consumare e detenere bevande racchiuse in contenitori di vetro o lattine». L’adozione di tale eccezionale e provvisorio provvedimento restrittivo è giustificato dalla necessità di prevenire ed eliminare un serio pericolo per l’incolumità e la sicurezza pubblica per tutti coloro che frequentano i luoghi interessati dagli eventi, sia durante il loro svolgimento che nei momenti successivi. Inoltre, salvaguardia del decoro pubblico, nonchè un valido strumento di prevenzione del degrado urbano. Questo perché in occasione delle manifestazioni estive di carattere culturale, sociale e sportivo, si è evidenziato un incremento di consumo di bevande alcoliche e non contenute in recipienti di vetro e/o lattina, con conseguente abbandono degli stessi nelle piazze ed aree pubbliche nonché nelle aree verdi. L’accertamento delle violazioni previste nella presente ordinanza, salve altre fattispecie di illecito penale e/o amministrativo, comporta a carico dei trasgressori l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 300 euro.

Giu. Ol.

ULTIME NEWS