Pubblicato il

Nel prossimo Consiglio la verità

Nel prossimo Consiglio la verità

L’elezione del presidente è saltata nell’assise precedente per mancanza del quorum. Si scoprirà se la maggioranza è compatta o servirà l’aiuto degli ‘‘ibridi’’

di TONI MORETTI

CERVETERI – Venerdì 14, giorno in cui è stato convocato per la seconda volta il consiglio comunale, sarà il giorno della verità? Non è per niente sfuggito agli osservatori che l’esito della prima assise non era andato come stabilito.  Da chi? Da quegli accordi stabiliti in estenuanti, faticose e litigiose riunioni che hanno visto in pochi giorni un consumar di suole neanche come nella campagna elettorale sulle scale del palazzetto di piazza Risorgimento da parte di delegazioni di gruppi, di personaggi in proprio che aggiravano le rappresentanze in virtù di un “bottino” personale di voti, e tutti che chiedevano. Chiedevano posizioni che consentisse loro, gruppo o singoli che fossero, di mantenere o incrementare visibilità e potere in quella formula malsana ancora dura da estirpare, anche se la sua estirpazione è stata da  tutti a gran voce promessa dai palchi e dalle note stampa durante la campagna elettorale, che crei continuità alle “professioni” politiche, alcune svoltesi con onore e senza macchia per carità, ma contrarie al sano principio che la politica debba essere un servizio gratuito, limitato nel tempo e ad esclusivo vantaggio del cittadino. Al di là dei fronzoli comunque, l’accordo si era chiuso con l’assegnazione di tre“pezzi” come si dice in gergo, mamma che brutto modo di esprimersi, per Governo Civico, due per Futuro Democratico ,  uno per i Verdi, due per Annozero e uno per Noi per Cerveteri. Per pezzi si intendono i sette assessorati e le cariche di presidente del consiglio e quella di vice presidente. A questa trattativa non hanno partecipato due “ibridi” e non se ne conoscono i motivi. Ora, prendendo atto che la elezione del presidente del consiglio alla prima chiama non è avvenuta, Qualcosa non ha funzionato. La successiva indicazione della squadra degli assessori dimostrerebbe il contrario. Allora? Un po’ di scena? C’è qualcosa in sospeso in qualche gruppo? Un ricatto solitario in atto coperto dal segreto dell’urna? Ci sarà il soccorso di qualche ibrido? La risposta si avrà venerdì sera.

ULTIME NEWS