Pubblicato il

L’Area Orlando del Pd chiede le dimissioni di D’Antò

I dem tornano sul finanziamento di 15mila euro che sarebbe stato perso dall'amministrazione e puntano il dito contro il pentastellato: "mente spudoratamente con una difesa che sono i fatti stessi a demolire"

I dem tornano sul finanziamento di 15mila euro che sarebbe stato perso dall'amministrazione e puntano il dito contro il pentastellato: "mente spudoratamente con una difesa che sono i fatti stessi a demolire"

CIVITAVECCHIA – “Ci dispiace constatare il grave comportamento dell’assessore D’Antò, il quale per rispondere ai rilievi fatti riguardo la colpevole distrazione e conseguente perdita di fondi regionali per progetti estivi, mente spudoratamente con una difesa che sono i fatti stessi a demolire”.

Lo dichiara l’Area Orlando del Partito democratico cittadino che replica all’assessore pentastellato Enzo D’Antò riguardo un finanziamento di 15mila euro che sarebbe stato perso dall’amministrazione. Nei giorni scorsi il grillino si era difeso dicendo che si era scelto di optare per quello 35mila euro della Camera di commercio dichiarando: “Grazie al nostro operato Civitavecchia ha ricevuto 20mila euro di finanziamenti in più”. Parole che non convincono gli esponenti dell’Area Orlando.  

“A sbugiardarlo – continuano i dem – è in primo luogo il fatto che il fondo della Camera di commercio non sarebbe stato compatibile con progetti aventi la “stessa finalità”, ovvero le attività calendarizzate alla marina, dunque sarebbe bastato presentare un progetto per l’estate con finalità diverse. Secondo – incalzano – sappiamo che l’assessore aveva già dato il via libera ad un progetto per l’estate, proprio collegato a quello stesso contributo regionale di 15mila euro”. Per i dem si tratterebbe di una bugia inaccettabile e chiedono le dimissioni dell’assessore “a meno che in un confronto pubblico, carte alla mano, non smentisca quanto accaduto”.

ULTIME NEWS