Pubblicato il

Santa Marinella, al via la rassegna ‘‘Racconti in blu’’

Presso il castello questa sera un incontro con Stefano Saletti e Barbara Eramo con il Sabir

Presso il castello questa sera un incontro con Stefano Saletti e Barbara Eramo con il Sabir

SANTA MARINELLA – Prenderà il via questa sera presso il castello di Santa Severa, la rassegna “Racconti in Blu”, un incontro con Stefano Saletti e Barbara Eramo, con il Sabir, la lingua del mare e i suoni dalle città di frontiera del Mediterraneo. Il polistrumentista Stefano Saletti e la cantante tarantina Barbara Eramo in questi anni hanno viaggiato con la loro musica da Lampedusa a Istanbul, da Tangeri a Lisbona a Jaffa, Sarajevo e Ventotene e in questi luoghi hanno registrato suoni, rumori, radio, voci, spazi sonori.

Partendo da tutto questo materiale, hanno composto un affresco sonoro che racconta il difficile dialogo tra la sponda nord e sud, i drammi dei migranti, la ricchezza, le speranze, il dolore che attraversano le strade del Mediterraneo, cantato, come sempre, in Sabir, la lingua dei pescatori e dei marinai che unisce parole dall’arabo, dall’italiano, dal francese e dallo spagnolo. Il risultato è un affascinante folk world mediterraneo, meticciato, una miscela ricca di ritmi e melodie, suggestioni e colori. Da stasera fino a domenica si potrà ammirare il “Castello sotto le stelle”, suggestioni mediterranee con affaccio dalla Torre Saracena, tra magia e suggestioni un percorso notturno alla scoperta della storia dell’antico maniero di Santa Severa.

Nei mesi di luglio e agosto, ogni venerdì, sabato e domenica dalle ore 19,45, racconti storici, citazioni letterarie, luci e suoni accompagnano i visitatori in un itinerario guidato al Battistero, alla Casa della Legnaia e alla Casa del Nostromo. Fino al 17 settembre invece maniero aperto per lo Yogarcheo un ciclo di lezioni settimanali per praticare le antiche scienze dello Hatha Yoga, del Kundalini Yoga, del Saluto al Sole e della Breath walk. I partecipanti si avvicineranno all’arte della meditazione, utilizzando tecniche specifiche di respirazione, di movimenti e suoni, ricaricando così lo spirito e sfruttando appieno le proprie potenzialità energiche e mentali.

Gi.Ba.

ULTIME NEWS