Pubblicato il

Mezzi guasti e linee che saltano: utenti del Tpl sul piede di guerra

Mezzi guasti e linee che saltano: utenti del Tpl sul piede di guerra

CIVITAVECCHIA – Informazioni assenti e cittadini che troppo spesso si trovano ad attendere un autobus che non passerà mai. Una situazione che si sta ripetendo troppo spesso in questi giorni per gli utenti del trasporto pubblico locale, stanchi di essere trattati in questo modo da parte di Argo, la municipalizzata in liquidazione che gestisce il settore. 
Ieri pomeriggio numerose sono state le segnalazioni di anziani e ragazzi rimasti a piedi, in attesa di un autobus per tornare a casa o raggiungere diverse zone della città. Nessuna comunicazione. Un’attesa che si è trasformata nella consapevolezza che il pullman non sarebbe mai passato. 
«Perché non tutti hanno internet o Facebook» hanno tuonato, riferendosi al fatto che la società utilizzi la sua pagina sul social network per comunicare eventuali soppressioni di linee o di corse. 
Come è accaduto ieri pomeriggio, quando attorno alle 16, è apparso l’avviso che ‘‘la linea E è momentaneamente sospesa. Ci scusiamo per il disagio’’. Si tratta della linea che che collega il centro città con la zona nord e quindi in particolare con Sant’Agostino e con il carcere di Borgata Aurelia. Disagi quindi per chi era andato al mare, per le famiglie che avevano portato i propri figli al campo estivo in zona Sant’Agostino, per chi si è trovato al caldo di piazza Vittorio Emanuele «senza informazioni ed assistenza» come hanno ribadito alcuni utenti. 

ULTIME NEWS