Pubblicato il

Cozzolino e Di Maio dal Ministro: nessun hotspot a Civitavecchia

Cozzolino e Di Maio dal Ministro: nessun hotspot a Civitavecchia

Il sindaco ed il deputato del Movimento Cinque Stelle ricevuti questa mattina dal capo di gabinetto confermano: "Non è nelle intenzioni del Governo neanche pensare al porto come punto di approdo temporaneo o d'emergenza". Lunedì sera consiglio comunale sul tema migranti

CIVITAVECCHIA – Il sindaco Antonio Cozzolino ed il parlamentare del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio sono stati ricevuti questa mattina a Roma dal capo di gabinetto del ministro degli Interni, il prefetto Mario Morcone, per discutere della questione migranti. “Ci è stato confermato – ha spiegato il primo cittadino – che l’hotspot non si farà. La riunione in Prefettura ed il sopralluogo alla banchina 28 del porto, sono state attività esplorative per verificare la situazione di Civitavecchia. Le perplessità che avevo evidenziato avevano fondamento, come ci è stato chiarito oggi”.

“Anzi – ha aggiunto poi Di Maio – preoccupati per notizia di un possibile intervento al porto e per il sopralluogo, il Ministero ci ha detto che non c’è intenzione neanche di utilizzare lo scalo come punto do approdo temporaneo e d’emergenza. Il porto continuerà a svolgere le sue attività senza alcuna iniziativa legata all’immigrazione. Ma non ci laviamo le mani su questo tema. I nostri sindaci sono impegnati su progetti Sprar di accoglienza diffusa, portando avanti politiche che non siano sporporzionate in termini di numeri, anche per non sottrarre risorse ai servizi essenziali dei comuni. Sarebbe il caso che l’Europa – ha concluso il deputato del M5S – mettesse in atto il piano di ripartizione per quote anche negli altri Paesi, senza chiudere le frontiere. Altrimenti non c’è solidarietà. E quindi il problema dell’immigrazione sarebbe fuori controllo, impossibile da gestire”.  

Intanto è in programma per lunedì sera alle 21.30 all’aula Calamatta un consiglio comunale sulla “Vicenda migranti, quali prospettive per il territorio”. Oltre a sindaco, consiglieri ed assessori, sono stati invitati a partecipare e fornire il proprio contributo il prefetto di ROma Paola Basilone, il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo, le parlamentari del territorio Marta Grande e Marietta Tidei ed i consiglieri regionali Gino De Paolis e Devid Porrello.  

ULTIME NEWS