Pubblicato il

Carrabili Ladispoli, solo un cittadino su tre paga

Carrabili Ladispoli, solo un cittadino su tre paga

Un terzo ha il numero assegnato ma non versa l’importo, una buona parte invece ha il cartello esposto senza autorizzazione. L’evasione della tassa è la causa dell’aumento della Tosap per l’anno 2017

LADISPOLI – Se è elevata l’evasione della Tari e di altre imposte comunali il tasso più alto di insoluto lo raggiunge la tassa per l’occupazione di suolo pubblico e passi carrabili.

Solo un cittadino su tre paga la tassa nonostante abbia iscritto il suo passo carrabili all’albo comunale.

E così il comune ha dovuto prevedere che dell’ammontare Tosap 2017 di 253.524,20 56.332 andranno a fondo crediti di dubbia esigibilità.

Dell’interno ammontare 163.292 fanno riferimento ai soli passi carrabili che a Ladispoli sono numerosissimi. La città nata come centro turistico ha infatti un numero notevole di accessi con cancelli che sottraggono posti auto in virtù del divieto di sosta per il passo carrabile.

Ma tutti i passo carrabile di Ladispoli sono autorizzati, regolari e pagano la tassa? Uno su tre ha il numero assegnato ma non paga la tassa, mentre un’altra buona parte ha esposto il cartello senza riportare il numero della concessione del comune. In questi casi si tratta molto probabilmente di cartelli “fai da te” che impensieriscono l’automobilista che desiste dal parcheggiare, quando invece potrebbe tranquillamente farlo.

Il tema dell’evasione delle imposte comunali, come ricordato anche dal sindaco Grando, è forse la più grande piaga per lo sviluppo della città. Da una parte i tagli del governo centrale dall’altra il minor gettito dovuto all’aumento dell’evasione. Il comune sembra infatti aver perso il controllo delle imposte non pagate.

ULTIME NEWS