Pubblicato il

‘‘Totò Genio’’, una targa in memoria dell’artista napoletano

‘‘Totò Genio’’, una targa in memoria  dell’artista napoletano

Cerimonia alla presenza del sindaco Bacheca e della nipote dell’attore

S. MARINELLA – Alla presenza del Sindaco Roberto Bacheca e di Elena Anticoli De Curtis, nipote del compianto attore, è stata inaugurata la mostra “Totò Genio”, procedendo alla scopertura di una targa in memoria dell’artista napoletano, il quale, presso una villa di lungomare Marconi, amava soggiornare durante le stagioni estive degli anni ‘50 e ’60 e poi all’apertura della mostra dove è possibile ammirare materiale inedito, fotografie, documenti e cimeli dell’artista fino al prossimo 17 settembre. L’esposizione è stata organizzata dall’associazione Antonio de Curtis, con il contributo della Regione Lazio, dei Comuni di Santa Marinella e di Napoli, dell’assessorato alla cultura e al turismo, della Pro Loco di Santa Marinella, dell’associazione culturale Santa Marinella Viva e Luce Cinecittà. La mostra è curata da Vincenzo Mollica ed Alessandro Nicosia, presidente di Creare Organizzare Realizzare. «E’ un vero onore poter ospitare nella nostra città questa esposizione così prestigiosa – ha commentato il Sindaco Roberto Bacheca – e per questo ringrazio tutti coloro che si sono spesi per raggiungere questo importante traguardo, a cominciare dalla presidente dell’associazione Santa Marinella Viva Sonia Signoracci e al presidente della Pro Loco Raffaele Salerno, al presidente del Cor Alessandro Nicosia ed infine ad Elena De Curtis, che ci ha seguito fin da subito in questa magnifica avventura. Il materiale inedito che viene esposto in questa mostra – ha concluso il Sindaco – rivela aspetti e sfaccettature del grande Totò che molti di noi non conoscono, sia per quel che riguarda la sua vita privata che per quanto concerne la sua carriera artistica». «Portare la mostra di Totò in esposizione a Santa Marinella è stato un duro ed impegnativo lavoro – ha aggiunto Sonia Signoracci, presidente dell’associazione S. Marinella Viva – ma che ci ripaga immensamente considerato che siamo la seconda tappa italiana di questa grande vetrina artistica. Gli appassionati potranno ammirare una serie di oggetti e materiali a lui appartenenti».

ULTIME NEWS