Pubblicato il

Caso Agresti, Marietta Tidei: "Si faccia luce sulle minacce al dirigente"

Caso Agresti, Marietta Tidei: "Si  faccia luce sulle minacce al dirigente"

LADISPOLI – La vicenda relativa alle polemiche nate attorno al dirigente scolastico di Ladispoli 1, Riccardo Agresti, fanno smuovere anche i politici a livello nazionale. E’ il caso della parlamentare del Partito democratico Marietta Tidei che esprime “solidarietà e vicinanza” al dirigente scolastico, “vittima – scrive – di un episodio increscioso sul quale mi auguro che venga fatta piena chiarezza. Mi riferisco alle intimidazioni che Agresti ha subito dopo la rimozione della sua prima collaboratrice. In particolare – prosegue la deputata dem – è alquanto incresciosa la telefonata ricevuta da Agresti in cui qualcuno si è presentato come membro della segreteria della Ministra dell’Istruzione, intimando al dirigente scolastico a ritornare sui propri passi e alludendo a un imminente invio degli ispettori qualora Agresti non avesse ottemperato alla disposizione”. 
Una chiamata che peraltro non sarebbe affatto partita dalla segreteria del ministro all’Istruzione, come si voleva far credere al dirigente scolastico del Ladispoli 1. Ad appurarlo è stata proprio la parlamentare Tidei: “Ho personalmente presto contatti con la segreteria della Ministra, appurando che non c’è stata alcuna telefonata ad Agresti.  A quest’ultimo ribadisco la mia vicinanza. Conosco personalmente Agresti, ho partecipato a numerose iniziative dell’Istituto che dirige con passione e professionalità, riscontrando l’apprezzamento da parte degli alunni, dei genitori e del corpo docenti che senza indugio- conclude Tidei – ha firmato in questi giorni un documento a sostegno dell’operato del proprio dirigente. Mi auguro che si faccia ora piena luce sulle minacce ricevute dallo stesso dirigente scolastico”.

ULTIME NEWS