Pubblicato il

Adsp: Tidei diffida Di Majo a nominare Fortunato

Adsp: Tidei diffida Di Majo a nominare Fortunato

L'ex sindaco scrive al presidente di Molo Vespucci e all'Anac sull'ingresso del consigliere grillino nel comitato di gestione portuale

CIVITAVECCHIA – Fa discutere la nomina di Francesco Fortunato nel comitato di gestione portuale. È infatti l’ex sindaco Pietro Tidei a scrivere all’Anac e al presidente di Molo Vespucci Francesco Maria di Majo, diffidandolo a nominare il consigliere grillino, la cui designazione è arrivata dopo la bocciatura dell’autocandidatura del sindaco Antonio Cozzolino. 

Secondo Tidei, come si legge nella nota, “è palesemente mancante del requisito minimo della “comprovata esperienza e qualificazione professionale nei settori dell’economia dei trasporti e portuale” prevista peri membr i del comitato alla stregua del Presidente (art.11 comma 2 del Decreto legislativo n. 169 dell’agosto 2016). È incompatibile con il rapporto di lavoro dello stesso Fortunato – ha aggiunto – che lo collega con una decina di operatori portuali, quale dipendente della GTC, la società che gestisce il parco gru e che è composta da Traiana, Intergroup (attraverso Interminal srl), Civitavecchia Fruit & Forest, Terminal Spa, CILP, CPR, Ant. Bellettieri & Co., Spedimar e Minosse. Si tratta come di società verso le quali il Comitato ha specifici poteri di delibera sulle autorizzazioni, sulle concessioni, sui canoni e sui controlli. Mi corre l’obbligo di rammentarle infine che l’ Anac ha sollevato dubbi di incompatibilità per Enrico Luciani (presentato dal Presidente della Regione Lazio) per il suo collegamento con la sola Compagnia Portuale Civitavecchia – ha concluso Tidei – tanto da indurre lo stesso Luciani a ritirare la sua candidatura”. In caso di nomina Tidei non esclude quindi possibili iniziative legali. 

ULTIME NEWS