Pubblicato il

Emergenza idrica: scatta la turnazione di Acea

Emergenza idrica: scatta la turnazione di  Acea

Razionalizzato il servizio a Pian della Carlotta e al Cerqueto; garantita la presenza in loco di un’autobotte. Disagi anche a Campo di Mare per un guasto alle pompe di sollevamento che conducono l’acqua nelle abitazioni 

CERVETERI – Continuano i disagi per i cittadini residenti nelle zone del Sasso  per la carenza idrica.  Il sindaco Pascucci ha diramato una nota per informare che Acea Ato 2 è stata costretta ad attuare un piano di razionalizzazione. 
«Stiamo vivendo una crisi idrica a livello nazionale – ha detto il sindaco –  senza precedenti e inevitabilmente colpisce anche il nostro territorio. Per questo, Acea Ato 2, dalla nottata tra il 25 e il 26 luglio è stata costretta ad avviare un piano di razionalizzazione nelle zone di Sasso, Pian della Carlotta e Cerqueto, dove pur non essendosi verificate rotture o guasti alla rete idrica, i consumi eccessivi d’acqua hanno superato le disponibilità».  «Per prima cosa una rassicurazione – continua Pascucci – l’interruzione notturna del servizio idrico in queste zone è stata solamente una misura straordinaria per una notte per permettere al serbatoio di recuperare e raggiungere nuovamente un livello idoneo». «Da questa mattina, mercoledì 26 luglio, la razionalizzazione avverrà solamente in alcune ore del giorno – spiega Pascucci – e si svilupperà in questo modo: dalle 8 alle 12.30 il servizio idrico verrà interrotto nella zona del Cerqueto. Dalle 13 alle 17.30 nella zona di Pian della Carlotta. Ovviamente, in queste due fasce orarie, Acea Ato 2 ha già garantito la presenza in loco di un’autobotte». 
«Nelle prossime ore – prosegue il sindaco – sarà emessa un’ordinanza sindacale che regolamenterà l’utilizzo di acqua».  
Il primo cittadino raccomanda «un uso responsabile dell’acqua e di non utilizzarla per l’annaffiamento dei giardini, il lavaggio delle automobili e il riempimento delle piscine dei giardini». Nella mattinata di ieri si sono verificati alcuni problemi di approvvigionamento idrico anche nelle case di Campo di Mare. «La società Ostilia ha comunicato – ha detto il sindaco –  che l’acqua all’interno dei serbatoi c’è. Sembra si tratti solamente di un problema alle pompe di sollevamento che conducono l’acqua nelle case. Una squadra di operai è già sul posto». Alcune ore dopo il sindaco dirama un altro aggiornamento sulla situazione dicendo che «la società Ostilia ha provveduto ad effettuare l’intervento di riparazione che impediva l’afflusso dell’acqua all’interno delle abitazioni».  
«Le pompe di sollevamento – conclude il primo cittadino – hanno ricominciato a fare pressione e già in queste ore il servizio idrico tornerà alla normalità in tutte le abitazioni». 
 

ULTIME NEWS