Pubblicato il

Film festival, boom di spettatori a Santa Marinella

Film festival, boom di spettatori a Santa Marinella

S. MARINELLA – Continuano le proiezioni alla 19^ edizione del Santa Marinella Film festival. Ieri l’altro, solo posti in piedi per assistere ai due film di Max Nardari “Uno di noi” con Simone Montedoro, sul tema delle adozioni e dei pregiudizi razziali e l’opera seconda, “La mia famiglia a soqquadro”, una famiglia allargata vista dai figli. Dopo la proiezione, nel corso dell’incontro con il regista, il pubblico ha appreso con stupore e incredulità che l’opera prima di Max Nardari “Di tutti i colori”, acquistata e distribuita all’estero ancora non e stata programmata in Italia. Ieri è andata in scena l’opera prima di Marco Segato “La pelle dell’orso” presentata dal critico Catello Masullo. Una storia ambientata nel cuore delle Dolomiti, legate ad antiche superstizioni, una metafora che racconta la crescita, la maturazione e la necessaria emancipazione del giovane protagonista dalla figura paterna. In apertura di serata il corto “La finestra di Silvia Perra” abbinato per l’attenzione anche da parte di questa valente autrice, al mondo rurale, dimenticato e sacrificato dal punto di vista della dignità umana al progresso. Stasera in programma il corto “Senza occhi, mani e bocca” di Paolo Budassi, storia di una violenza rimossa e “La ragazza del mondo” di Marco Danieli. Un’opera prima molto ben strutturata, una storia gestita con assoluta misura e magistralmente interpretata da tutti gli attori, protagonisti e non. Al termine della proiezione, il regista Marco Danieli incontrerà il pubblico.

ULTIME NEWS