Pubblicato il

Lago di Bracciano: presidio sotto la sede di Acea

Lago di Bracciano: presidio sotto la sede di Acea

BRACCIANO – È in programma questo pomeriggio alle 17.30 a piazzale Ostiense, sotto la sede di Acea, un presidio organizzato “per scongiurare il razionamento dell’acqua con un urgente intervento del Governo nazionale, a fronte dell’incapacità di Sindaca e Giunta capitolina. Per ricordare ai vertici di Acea ed alla Sindaca che Roma – hanno spiegato glio rganizzatori – che l’acqua non è mai mancata nella storia millenaria della città, per pretendere da Acea un piano industriale degno di questo nome ed un’azione puntuale e rapida di risanamento delle tubature-colabrodo, per finirla con i prelievi scellerati ed inutili dal lago di Bracciano, che sono causa di un danno ambientale di vaste proporzioni, per obbligare i vertici di Acea e Campidoglio a lavorare davvero, iniziando dalla rete idrica, per farla finita con bugie e scaricabarile, per la piena attuazione della L.Reg. 5/2014 e per gridare che a Roma stiamo perdendo la pazienza e non siamo più disposti a tollerare tanta violenta incapacità nascosta da vuota propaganda”. 

Alla manifestazione sono invitati i cittadini tutti, le realtà sociali, sindacali e dell’ambientalismo,lle forze politiche democratiche, i Comuni del Lago di Bracciano. 

Ha assicurato la partecipazione anche il Comitato per la Difesa del Bacino lacuale Bracciano-Martignano. “Prendiamo atto con sdegno della proroga allo stop delle captazioni Acea decisa dalla Regione Lazio e ribadiamo – hanno spiegato – che in questa vicenda sono state violate numerose normative nazionali ed europee. Il lago di Bracciano non può essere sacrificato sull’altare delle incapacità di una Spa che, mentre fa profitto sull’acqua bene comune, prosciuga il lago e, allo stesso tempo, crea una crisi idrica senza precedenti e minaccia di assetare Roma. Serve assolutamente un nuovo modello di governance dell’intero ciclo di gestione dell’acqua nel solco della disattesa legge regionale 5/2014. Per queste ragioni la nostra battaglia a tutela dell’ecosistema lago di Bracciano prosegue. Per queste ragioni – hanno concluso – il Comitato aderisce, assieme ai sindaci del lago, alla manifestazione che oggi 31 luglio porterà la protesta sotto la sede Acea di piazzale Ostiense”.

ULTIME NEWS