Pubblicato il

Fermato il progetto del piano integrato di Piazza Grande

Fermato il progetto del piano integrato di Piazza Grande

Ladispoli. Novità dopo l'operazione della Guardia di Finanza 

LADISPOLI – Il neo dirigente all’urbanistica Silvi ferma il piano integrato Piazza Grande.
La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio di ieri a pochi minuti dalla pubblicazione dell’atto di nomina del dirigente a capo del settore urbanistica del comune di Ladispoli.  Nel provvedimento che ferma i lavori di demolizione e costruzione del centro commerciale al Marescotti si leggono tutte le motivazioni legate all’inchiesta della Guardia di Finanza di Ladispoli di seguito riportate.
Il 19 luglio 2017 si sarebbe tenuta presso il comune di Ladispoli una conferenza dei responsabili dei servizi per valutare le criticità emerse sul procedimento della Procura.  Dalla riunione sarebbe emersa l’incongruenza nel valore della compravendita del campo sportivo, indicata nel piano integrato per 600.000 euro “come da atto notarile”, mentre l’atto risulterebbe per 250.000 euro.
Una «sospensione dei permessi di costruire …e dei lavori in corso a questi connessi, al fine di procedere all’esame, alla verifica ed alla conseguente adozione degli atti o dei provvedimenti ritenuti necessari in merito alle diverse riscontrate difformità relative al procedimento del P.I.I.» Ma la rotazione dei dirigenti avvenuta ieri con la nomina di Silvi apre all’ipotesi che sia stata necessaria la rimozione dell’architetto Passerini per poter emettere questo provvedimento. Maggiori dettagli emergeranno probabilmente nelle prossime ore.

ULTIME NEWS