Pubblicato il

Ritrovato il corpo senza vita di don Gigi Maresu

Ritrovato il corpo senza vita di don Gigi Maresu

CIVITAVECCHIA – Sono finite nel peggiore dei modi, questa mattina, le ricerche di don Gigi Maresu, il sacerdote salesiano molto legato a Civitavecchia, scomparso da Roma domenica scorsa. Le speranze dei famigliari, degli amici e di tutta la famiglia salesiana si sono infrante con la notizia del ritrovamento del corpo senza vita del sacerdote. Lo ha confermato don Leonardo Mancini, ispettore della circoscrizione Italia Centrale. “Il corpo è stato ritrovato nei pressi del tratto urbano della Autostrada Roma-L’Aquila – ha infatti spiegato – ed è stato scoperto perché proprio in quel punto era scoppiato un incendio ed erano intervenuti i pompieri per lo spegnimento. La polizia ha chiesto a don Antonio Petrosino di riconoscere la persone deceduta attraverso alcuni effetti personali. Per celebrare le esequie dovremo attendere l’autopsia. Presumibilmente i funerali non saranno celebrati prima di martedì prossimo. In questo momento, illuminati dalla speranza della risurrezione, ma toccati dal dolore, legato anche alla tragicità del decesso, vi chiedo una preghiera in suffragio del carissimo Don Gigi; chiedo una preghiera anche per i suoi parenti e per i confratelli animatori della comunità Zatti, che in questi anni lo hanno accudito con grande dedizione e in questi ultimi giorni si sono prodigati senza posa per ritrovarlo”.

Sessantasei anni, don Gigi soffriva da tempo di Alzheimer ed aveva problemi di memoria ed orientamento. Domenica mattina aveva fatto perdere le tracce di sè, al termine della messa nella basilica di Santa Maria Ausiliatrice, quartiere Tuscolano, tra le 8.30 e le 9. 

Anche Civitavecchia piange la scomparsa di un sacerdote che ha dato molto per la comunità locale, lasciando qui un pezzo del suo cuore. 

VIDEO

ULTIME NEWS