Pubblicato il

Acqua: in funzione anche l'autobotte dell'Esercito

Acqua: in funzione anche l'autobotte dell'Esercito

Fino a pochi giorni fa un solo mezzo, quello comunale, a disposizione di interi quartieri a secco. L'assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Ceccarelli conferma: "Stuazione ancora preoccupante". 

CIVITAVECCHIA – “Fronte acqua ancora preoccupante”. La conferma arriva dall’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Ceccarelli, alla luce della situazione critica in cui è sprofondata la città. Con i cittadini che lamentano soprattutto la mancata organizzazione da parte del Pincio nel trovare soluzioni e cercare almeno di tamponare l’emergenza. 

Perchè, ad esempio, pensare di poter rispondere alle richieste di interi quartieri a secco con una sola autobotte è impossibile. Eppure così è stato per giorni. Questo ha significato lunghe liste di attesa e cittadini costretti a recarsi alle fontanelle per fare scorta di acqua o ai supermercati per acquistare diverse bottiglie almeno per cucinare e lavarsi. 

Da qualche giorno, nel pomeriggio, è stata contattata la ditta Guerrucci che ha messo a disposizione un’altra autobotte. Da ieri poi è nuovamente attivo un mezzo dell’Esercito, in particolare del nucleo Nbc. “Acea, ora che la costa è affollata – ha spiegato Ceccarelli – si comporta nei giorni feriali come nei festivi. Ne soffrono le forniture e, quindi, i cittadini”. Non va meglio negli altri casi. Così come non è ancora risolta la questione della non potabilità. Con una città sempre più in sofferenza.   

ULTIME NEWS