Pubblicato il

Tragedia all'alba a Cerveteri, ragazzo muore carbonizzato nella sua auto

Tragedia all'alba a Cerveteri, ragazzo muore carbonizzato nella sua auto

Tragedia a Borgo San Martino. Un ragazzo romeno di 21 anni perde la vita schiantantosi con la sua Matiz contro un albero. A seguito dell'impatto l'auto ha preso fuoco. La salma trasferita all'Istituto di medicina legale al Verano. Indaga la Procura di Civitavecchia

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Tragedia all’alba a Borgo San Martino, una frazione di Cerveteri.  Horazio Dobrin, un giovane 21enne di nazionalità romena, residente a Cerveteri, questa mattina è morto carbonizzato a seguito di un incidente stradale. Secondo i primi accertamenti, il ragazzo verso le cinque del mattino a bordo della sua Matiz si stava recando al lavoro a Ladispoli, in un bar nel quartiere Cerreto, quando all’altezza di via dei Casaletti, all’uscita di una curva, ha perso il controllo dell’auto, probabilmente per l’alta velocità, ed è andato a schiantarsi contro un albero. A seguito dell’impatto la macchina ha preso fuoco e lui è morto carbonizzato all’interno del veicolo. A dare l’allarme, dei passanti attorno alle sei che hanno visto un’auto in fiamme sul ciglio della strada. Sul posto immediatamente i Vigili del fuoco, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia e quelli della stazione di Cerveteri, ma per il ragazzo non c’era più niente da fare: il suo corpo era totalmente carbonizzato. Gli accertamenti sono tutt’ora in corso per accertarne la dinamica. La salma è stata trasferita nell’Istituto di medicina legale al Verano di Roma a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sarà eventualmente l’autopsia a fornire ulteriori elementi. Un fatto certamente da verificare è se il ragazzo è deceduto a seguito dell’impatto o a causa del fuoco che lo ha avvolto. Il mezzo è stato posto sotto sequestro. Le indagini sono condotte sotto la guida del sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Civitavecchia, Delio Spagnolo. Allo stato attuale l’ipotesi più accreditata è quella di un incidente puro e crudo. E’ ovvio che nel momento in cui si trova all’interno di un auto un corpo carbonizzato gli accertamenti vadano fatti, però non c’è nessun elemento che lasci intendere o faccia pensare ad altro. Tantissimi su facebook gli attestati di vicinanza alla famiglia per un ragazzo molto conosciuto in tutto il territorio e da molti ben voluto. Toccante il saluto della sua fidanzata che scrive: «Ti aspetto nei miei sogni … nei nostri progetti.. Rimani il mio unico amore! Fai una scappata appena puoi, manchi di già, da morire!».

 

ULTIME NEWS