Pubblicato il

Grande successo per il ''Festival della Musica'' della Verdi

Tutti hanno apprezzato l'ottimo cibo, i concerti, le manifestazioni; apprezzata e applaudita la 9^ edizione di ''Cantando sotto la Rocca''

Tutti hanno apprezzato l'ottimo cibo, i concerti, le manifestazioni; apprezzata e applaudita la 9^ edizione di ''Cantando sotto la Rocca''

Di ROMINA MOSCONI 

TOLFA – ”Un successo enorme al di là di ogni più rosea aspettiva”: questo il commento unanime dei musicanti dell’associazione ”Giuseppe Verdi” di Tolfa al termine del riuscitissimo Festival della musica che ha animato Tolfa dal 12 al 15 agosto e che ha richiamato davvero tante persone sia grazie all’ottimo cibo che agli spettacoli musicali, ai concerti che sono stati tutti di alta qualità e sono piaciuti proprio a tutti. Tutto è andato per il meglio grazie anche all’organizzazione capillare perfetta a cura del presidente tuttofare Antonio Pacchiarotti e di tutto il direttivo. Eccezionali come sempre i musicanti divisi che oltre a tenere grandi concerti hanno dato il massimo per rendere perfetta la quattrogiorni di festa; favolose le mamme, i papà e i famigliari dei musicanti che si sono messi a disposizione in cucina, alle griglie e in tanti altri compiti. Tutti sono rimasti affascinati dal clima di famiglia che si è respirato e dagli ottimi e abbondanti piatti serviti. Il Festival della Musica è stato, infatti, abbinato alla ”Sagra della grigliata”. A latere della parte mangereccia sono stati  proposti spettacoli dal vivo, esibizione di eccezionali poeti a braccio e animazione per bambini in piazza Vecchia nonchè tanti concerti. Molto apprezzato il 14 agosto il concerto diretto dal maestro e direttore artistico della Verdi, Giancarlo Annibali coi ragazzi dell’orchestra di musica d’insieme tenutosi all’anfiteatro “Tagliani”; altri bei momenti musicali molto applauditi sono stati il live del “Diva’s quartet”, il concerto di ferragosto tenuto dalla banda diretta dal maestro Stefania Bentivoglio e la serata animata dal gruppo di musica e cabaret “Swing To Paris”. 
Sold out poi per la nona edizione del concirso canoro: “Cantando … sotto la Rocca”, concorso che valorizza, scopre e promuove voci e volti nuovi nell’ambito della musica leggera e popolare. A contendersi la vittoria ben 19 concorrenti di tutto il comprensori divisi in tre categorie: 6-11 anni; 12-17 anni e over18. Il trofeo se lo è aggiudicato la bravissima cantante diciannovenne di Civitavecchia Melissa D’Anna, che ha interpretato con bravura e notevole presenza scenica un intenso brano di Bungaro ”Guardastelle”: la dolcissima Melissa con la sua voce da sirena ha prima vinto nella categoria over 18 e poi ha portato a casa anche il premio finale tra gli applausi di tutti. Per la categoria 6-11 anni vittoria per una piccola cantante con la voce e la bravura di una grande professionista, cioè Chiara Petronilli che, non ancora undicenne, con la sua particolare voce “sabbiosa” e senza compiere errori, ha regalato emozioni e brividi a tutto il pubblico cantando il non facile brano di Francesca Micchielin: “Nessun grado di separazione”: una bella soddisfazione per il suo papà, il popolare cantante civiravecchiese e docente di canto Max Petronilli. Per la categoria 12-17 anni vittoria meritata per la dolcissima Alisia Lucignani che è piaciuta per la sua voce stratosferica e per la presenza scenica mostrandosi una vera professionista padrona del palco capace di calamitare con la sua interpretazione tutta l’attenzione: anche per lei buon sangue non mente visto che è la figlia dell’indimenticata cantante civitavecchiese Lorena Scaccia e del responsabile della scuola di canto Angelo Lucignani; Alisia ha emozionato il pubblico con la sua versione di “What a wonderful world” di Louis Armstrong. Il premio della critica è andato invece a Edoardo Guarini (10 anni) che ha dantato benissimo “Meraviglioso” di Domenico Modugno. Va detto però che in questa nona edizione tutti e 19 i concorrenti sono stati spettacolari tanto che gli eccellenti giudici hanno trovato non poche difficoltà per scegliere i vincitori. La giuria di qualità era composta da tre esperti di musica altamente qualificati: il maestro Sergio Cozzi, formato al Conservatorio S. Cecilia e con partecipazioni dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e collaborazioni con la Rai; il maestro Augusto Travagliati, anche lui diplomato al S.Cecilia e direttore dell’orchestra jazz Moonlight Band nonché dell’associazione “Amici della musica” di Cerveteri di cui cura pure la scuola e il maestro Patrizia Vargas, una musicista e jna docente eccezionale diplomata in violino in Costa Rica: fondatrice del coro “Piccole Armonie” e che si dedica all’insegnamento in particolare a bambini e adolescenti. Ad assegnare il ”Premio della critica” sono stati la giornalista Cristiana Vallarino (dopo una lunga e importante carriera da giornalista e caporedattrice de ”Il Messaggero”, oggi sctive su più testate telematiche) e il fotografo tolfetano Luigi Sestili (dopo un passato da ciclista professionista plutipremiato da tempo è l’autore di meravigliose foto che vengono pubblicate in vari giornali). La parte tecnica, l’audio e le luci sono state ad opera di Egidio; la direzione artistica del concorso è stata a cura di Giancarlo Annibali, la regia di Stefania Bentivoglio e l’organizzazione di Antonio Pacchiarotti e del direttivo della Verdi. 

ULTIME NEWS