Pubblicato il

Grosso incendio lambisce la Banditaccia

Grosso incendio lambisce la Banditaccia

Evacuati i turisti a titolo precauzionale. Sul posto Vigili del fuoco, personale del Dos, Protezione civile e Assovoce; sopraggiunto anche un elicottero della Prociv regionale

CERVETERI – Oggi intorno alle sedici  proprio nei pressi del sito Unesco, alla Necropoli della Banditaccia, si sviluppa un incendio che alimentato dal forte vento diventa subito preoccupante. Sul posto si sono immediatamente recate due squadre dei  Vigili del Fuoco, personale  Dos, il direttore delle Opere di spegnimento dei Vigili del fuoco  per il coordinamento dei mezzi aerei e dei moduli della Protezione Civile arrivati a dare supporto con l’AVAB di Bracciano e l’Assovoce.  Presente anche la Polizia locale. Il primo obiettivo è stato quello di tentare di evitare che l’incendio si potesse propagare all’interno del sito Unesco.  I custodi della Necropoli  erano tutti impegnati ad evacuare i numerosi turisti presenti al momento che successivamente sono stati fatti rientrare. Era presente, a titolo precauzionale, anche una autoambulanza del 118. 
Il fuoco, partito dalla Necropoli della Banditaccia, spinto come si e detto dal forte vento di maestrale, ha attraversato la valle del Manganello per poi proseguire in direzione del cimitero nuovo di Cerveteri e arrivando a lambire le case circostanti costringendo gli abitanti ad uscire fuori. Durante il suo percorso ha interessato terreni privati distruggendo diverse baracche presenti nelle campagne. E’ attivo anche un elicottero della Protezione civile regionale. Da uno degli operatori si viene a conoscenza che «le fiamme hanno raggiunto la Settevene Palo e che hanno interessato e distrutto diverse zone boschive. Il fumo è tanto – ha detto – e l’operazione di spegnimento è abbastanza laboriosa. Il vento ci è nemico».

ULTIME NEWS