Pubblicato il

Riuscitissima la manifestazione della presentazione del Cencio 2017

L'evento, tenutosi il 15 agosto, è stato organizzato dal Gruppo Palio. Emozionante il momento dell'intervento del ''papà del Palio'', Riccardo Rinaldi

L'evento, tenutosi il 15 agosto, è stato organizzato dal Gruppo Palio. Emozionante il momento dell'intervento del ''papà del Palio'', Riccardo Rinaldi

Di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – Manifestazione per la presenrazione del Cencio: buona la prima. Lo scorso 15 agosto il gruppo Palio haborganizzato con la giunta Pasquini, col delegato al Palio Costantino Regnani un pomeriggio e una sera di eventi per dare il giusto rilievo al Cencio, ambito e bramato premio desiderato da ogni Contrada. La manifestazione è perfettamente riuscita e ha ottenuto molto successo. A contribuire alla riuscita dells manifestazione la grande partecipazione di tutti i contradaioli che hanno reso questo evento magico ed emozionante. Nel pomeriggio l’associazione ”Country Food” ha aperto lo spazio bimbi: è stato allestito un mini circuito dove i bambini non facevano una semplice passeggiata sugli asinelli ma entravano in una pista di ”Mini Palio” con tanto di cappello da fantino, fazzoletto e frustino e ovviamente tutti i bambini che hanno partecipato hanno ricevuto il diploma da fantino. A seguire il gruppo “I giullari di spade” ha intrattenuto grandi e piccini con numeri di giocoleria e momenti musicali, 
bellissima anche l’esibizione finale con spettacolo di fuoco e numero di equilibrismo con le spade. “La vera magia è arrivata nella seconda parte della serata – spiega Silvia Sestili, una dei membri del Gruppo Palio che ha organizzato l’evento – un lungo corteo composto da figuranti e contradaioli ha accompagnato il protagonista della manifestazione, cioè il Cencio 2017, verso la piazza principale”. Momenti di grande emozione hanno contraddistinto la manifestazione: la premessa del sindaco Antonio Pasquini, le parole dell’ideatore della manifestazione del Palio Riccardo Rinaldi visibilmente commosso e la presentazione della emozionatissima artista Simona Sestili, la pittrice cioè che ha vintonil bando e realizzato il Cencio. Momenti di forte emozione quando il bellissimo Cencio è stato scoperto per essere rivelato ai contradaioli e a tutti coloro che hanno voluto essere partecipi di questa bellissima manifestazione. Giochi di colori e musica hanno fatto da cornice a tutta la manifestazione creando un’atmosfera veramente suggestiva.
“Molti mi chiedono “perché fai tutto questo senza ricoprire un ruolo specifico?” – prosegue Simona Sestili – perché le emozioni ci fanno sentire vivi! Questa è la mia risposta e devo dire che ne valeva veramente la pena. Abbiamo creduto fortemente in questo progetto perché convinti che il Cencio meritasse più attenzione, sappiamo già dove e come migliorare. Voglio ringraziare tutti i contradaioli che grazie alla loro partecipazione ci hanno consentito di realizzare tutto questo; all’amministrazione e, in particolare al sindaco Antonio Pasquini per aver creduto in noi; al delegato al Palio Costantino Regnani; alla Pro Loco, all’assessore alla Cultura Laura Mocci che ci ha seguito in ogni passaggio e, soprattutto, a tutto il meraviglioso gruppo con cui ho condiviso momenti ed emozioni indimenticabili: Alessandra Fracassa, Maura Ciambella, Romina Scocco, Alvaro Monaldi, Claudio Vela, Massimiliano Speroni e Paolo Stefanini”. Soddisfatto anche Claudio Vela, un altro dei ragazzi promotori di questo evento: “Cosa dire: dopo tanto lavoro finalmente le idee e i progetti prendono forma e il risultato magicamente ha superato anche le nostre aspettative. È stata una serata stupenda, emozionante e straordinaria. Un grande aiuto ci è stato dato da parte di tutte le Contrade che hanno risposto alla grande al nostro appello. Grazie a tutta l’amministrazione, al sindaco, all’assessore Mocci, al tecnico delle luci  Massimo Leoni e a tutti coloro che ci hanno aiutato. Un grosso appluso va a noi 8 ragazzi che abbiamo creduto che con un pò di volonta e voglia di fare tutto puo’ accadere. Complimenti, poi, a Silvia Sestili l’anima ed il motore del nostro gruppo: la sua caparbietà e abnegazione ha dato vita a tutto questo”. 
Tutto il paese è rimasto piacevolmente colpito da questa manifestazione e tutti si dicono contenti perchè finalmente il Cencio ha lo spazio che merita. Anche su Fb sono veramente tanti i commenti positivi unanimi segno evidente che ha colpito il cuore. È srato bellissimo vedere la piazza piena di gente ognuna col fazzolettone o i vestiti della propria Contrada e si è sentito forte il senso di appartenenza. Il clima pre-Palio è a mille ed è inutile dire che in pochi Comuni accade la magia che avviene ad Allumiere: un paese intero che ama le proprie radici e che vive e difende le proprie tradizioni. Non c’è niente da fare o da dire: in tanti da fuori provano ad attaccare il Palio, ma senza riuscirci perché il Palio è il cuore di Allumiere, è il centro intorno a cui ruota tutto, è un grande movimento che spinge pervla passione per i propri colori a vivere il volontariato ai massimi livelli. 
Ora il Palio si è arricchito di un altro momento importante, un tassello che ancora mancava: un giorno dedicato al Cencio. Il ”la” è stato dato grazie all’idea e al lavoro di questi giovani, grazie al sindaco e al delegato al Palio che hanno creduto nel progetto dando loro carta bianca e grazie alla Pro Loco e alle Contrade che hanno capito l’importanza dell’evento e hanno collaborato.

(Foto gentilmente concessa da Francesca Scarin)

ULTIME NEWS