Pubblicato il

Idrico, tornano operativi Oriolo e Hcs

Idrico, tornano operativi Oriolo e Hcs

Lo dichiara l’amministrazione che tira un sospiro di sollievo dopo le difficoltà dei giorni scorsi

CIVITAVECCHIA – “Ultimate le riparazioni sulla condotta dell’Oriolo e alla pompa di sollevamento di Hcs”. Lo dichiara l’amministrazione comunale rassicurando la cittadinanza sullo stato del martoriato settore idrico. È stato, infatti, un weekend di sofferenza per molti civitavecchiesi ma la situazione sembra in miglioramento. Nel fine settimana, proseguono dal Pincio, c’è stata anche una rottura sul Medio Tirreno riparata lunedì stesso. 

Il livello dei serbatoi di accumulo già da ieri sera è in aumento e si prevede per oggi il ritorno alla normale erogazione idrica per le zone che nei giorni scorsi sono state in sofferenza, soprattutto area Guastotori del Genio e San Liborio. 

“L’autobotte comunale – rassicurano dal Pincio – sta viaggiando senza sosta per garantire l’erogazione idrica per quanto possibile. Scusandoci ancora con gli utenti per i disservizi, si chiede se possibile di contattare il servizio autobotte qualora non ci sia più necessità di acqua al fine di servire le utenze ancora in carenza idrica”.

Intanto l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Ceccarelli sulla sua pagina social fa un resoconto degli ultimi giorni di sofferenza. “Venivamo da un fine settimana con Oriolo e Nuovo Mignone molto provati – scrive l’assessore – chi con una perdita colossale e chi con una pompa ferma, con – in sostanza – 60 litri al secondo in meno. Ci siamo svegliati con, in aggiunta, due perdite su Medio Tirreno e l’autobotte dell’Esercito che era stato dislocato a Rieti per i pericolosissimi incendi. Intanto Acea non brillava, forse residui di vacanze sulla costa o riduzione di pressione per motivi ormai noti. Un bel meno 100 – 120 litri al secondo di riduzione totale – prosegue Ceccarelli – per un attimo ho visto la situazione catastrofica di una città con una carenza tale da servire solo gli ospedali ed i servizi essenziali”.

L’assessore fa i complimenti a tutti gli attori coinvolti per il lavoro svolto e si augura che già da questa sera si potrà tornare ad una situazione di equilibrio.
Insomma, il settore idrico continua a soffrire ma Ceccarelli e la sua squadra sono al lavoro per cercare di mantenere l’equilibrio che sembra quanto mai precario.

Una lotta che prosegue giorno per giorno certamente non aiutata da un’estate con scarsità o assenza di precipitazioni. Un ultimo, particolare, ringraziamento è rivolto da Ceccarelli ai civitavecchiesi per la pazienza dimostrata, anche se potrebbe trattarsi di rassegnazione, che “che spero, proprio per i risultati oggettivi, sotto sotto inizino a rispettarci – conclude Ceccarelli – per la forza con cui combattiamo”.

 

ULTIME NEWS