Pubblicato il

L'amministrazione punta il dito contro Benedetti: pronti a tutelarci

L'amministrazione punta il dito contro Benedetti: pronti a tutelarci

In una nota da Palazzo del Pincio rispondono alle dichiarazioni del gestore dello stabilimento del Pirgo, ora chiuso: "Fondate le ragioni che hanno portato ai provvedimenti amministrativi fin qui prodotti"

CIVITAVECCHIA – “L’amministrazione valuterà la possibilità di tutelarsi rispetto a condotte dirette a gettare discredito sulla sua azione ed immagine, restando fondate le ragioni che hanno portato ai provvedimenti amministrativi fin qui prodotti”. Lo si legge in una nota di Palazzo del Pincio in risposta a quanto dichiarato nei giorni scorsi da Mario Benedetti dopo la chiusura dello stabilimento al Pirgo di cui è gestore.

“All’amministrazione comunale corre l’obbligo di precisare che le dichiarazioni a mezzo stampa del signor Benedetti, in merito al provvedimento di revoca per lo stabilimento balneare del Pirgo, rappresentano un suo punto di vista soggettivo, parziale e fuorviante”. Da Palazzo del Pincio proseguono spiegando come, in generale, “quando un qualunque soggetto privato partecipa ad una selezione pubblica deve dichiarare tutta una serie di requisiti soggettivi ed oggettivi necessari ad avere rapporti con la pubblica amministrazione. Poi il comune sulla base di quanto dichiarato seleziona il soggetto vincitore, riservandosi entro termini stabiliti di verificare, attraverso visure e consultazioni di banche dati pubbliche, la veridicità di quanto dichiarato dal partecipante”.

L’amministrazione specifica che: “Il fatto di non poter e voler controbattere esponendo un’altra e controprovata verità deriva esclusivamente dal rispetto dei diritti di riservatezza e non va, quindi, letto come un atteggiamento remissivo rispetto a condotte lesive dell’immagine dell’amministrazione comunale. Il soggetto privato e gli operatori pubblici protagonisti della vicenda raccontata – concludono con durezza dal Pincio – conoscono perfettamente i fatti accaduti e le azioni fin qui operate”.

 

ULTIME NEWS