Pubblicato il

Associazione temporanea tra comuni per accedere a finanziamenti regionali

Associazione temporanea tra comuni per accedere a finanziamenti regionali

L’assessore Ferri: «Il bando libera risorse per la  riqualificazione di frazioni rurali. Cerveteri parteciperà con Tolfa capofila; la richiesta deve essere presentata entro il 15 settembre»

di TONI MORETTI

CERVETERI – E’ vero. Chi va con lo zoppo impara a zoppicare. Deve essere successo questo a tutti i neo assessori appena respirato l’aria indomita dei colleghi veterani, abituati a velocità innaturali nel frugare, studiare, concretizzare in progetti tutto quanto gli enti sovracomunali mettono a disposizione e tradurle in opportunità di risorse, quasi sempre centrate, di quanto può essere utile alla città. E’ quanto deve essere successo al neo assessore Riccardo Ferri, assessore allo sviluppo e alla valorizzazione dell’agricoltura,  che non si è lasciata certo scappare l’opportunità di far partecipare Cerveteri ad un bando regionale per la riqualificazione delle frazioni rurali al di sotto dei mille e cinquecento abitanti. Il bando in questione prevede l’elargizione di contributi per effettuare opere mancanti circa la vivibilità piena di quelle frazioni di natura spiccatamente rurali, e Cerveteri ne ha tante, che non superano i 1500 abitanti. Aggregazioni urbane nate spontaneamente in splendidi scenari di campagna, forse perché vicine e quindi congeniali alla terra dove quella gente lavorava o custodiva il proprio bestiame. Ci dice l’assessore Ferri: «Era un’opportunità che non si doveva perdere pertanto, studiato bene il bando, si è pensato che per ottenere il miglior risultato in termini di punteggio sarebbe stato utile che partecipassero più comuni, per cui come indicato dall’articolo nove del bando stesso si è convienuto di fare una associazione temporanea di comuni finalizzata alla partecipazione di quel bando. I comuni di Tolfa, Cerveteri, Canale Monterano, Allumiere, Manziana e Blera, tutti con i requisiti adatti a partecipare avendo nel proprio ambito territoriale villaggi rurali o frazioni con un numero di abitanti inferiori alle 1500 unità, si sono impegnati in un protocollo di intesa. Esaurito questo passaggio ho approntato la delibera di giunta, la n° 114 approvata il 30 agosto, finalizzata al protocollo associativo tra i comuni indicati, avendo scelto Tolfa come capofila, per l’inoltro della richiesta di finanziamento che dovrà essere presentata entro il 15 settembre corredata dalla documentazione richiesta».
Ce la farete?
Il ghigno di risposta è tra lo scherno e lo scaramantico. «Certo che ce la faremo. Siamo molto ben coordinati». 

ULTIME NEWS