Pubblicato il

Sono tre gli indagati nel caso Privilege

Sono tre gli indagati nel caso Privilege

Nuovo indagato nel caso Privilege. Gli amministratori avrebbero distratto ai creditori circa 90 milioni di euro. Chiuse le indagini.

Nuovo indagato all’interno dell’indagine Privilege yard. La società che gestiva la creazione del Megayacht fermo alle intemperie da anni e che ha lasciato alle spalle un rudere di imbarcazione, un cantiere fermo, centinaia di posti di lavoro persi, debiti con moltissime aziende del territorio e un’area portuale bloccata da anni e ancora per anni. Ma non solo. Anche un’indagine ormai chiusa con ben tre indagati. Si parte dal direttore La Via e dall’amministratore Antonio Battista e da ieri si è aggiunto ai due indagati anche Angelo Di Paolo, il consulente che stimò il valore dell’imbarcazione per richiedere finanziamenti alla Barklays Bank di Londra. Secondo la Procura diversi sarebbero i reati riscontrati tra cui la distrazione ai creditori di un patrimonio di circa 90 milioni di euro.

Le conclusioni delle indagini sono state inviate nella giornata di ieri.

Gli indagati hanno ora venti giorni di tempo per opporre memorie difensive.

ULTIME NEWS