Pubblicato il

Una petizione popolare per dire no ad Acea Ato2

Una petizione popolare per dire no ad Acea Ato2

Promotore dell’iniziativa la Casa del Popolo  

LADISPOLI – È partita oggi, a Ladispoli la raccolta firme per una petizione popolare in favore del carattere completamente pubblico dell’acqua di Ladispoli. Promotore dell’iniziativa è la Casa del Popolo.

“La petizione – spiegano – è indirizzata al sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, alla Presidente dell’Area Metropolitana Virginia Raggi e al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Al Sindaco si chiede di adoperarsi – proseguono – con ogni mezzo politico e legale, per mantenere l’acqua ladispolana nelle mani dell’attuale società che gestisce l’acquedotto e gli impianti, società di proprietà completamente pubblica ed interamente sotto il controllo del comune, rilevando come nei comuni nei quali l’acqua è passata sotto il controllo di Acea-Ato2, le tariffe imposte ai cittadini siano sostanzialmente raddoppiat, rispetto alle nostre, a fronte di un servizio non certo migliore e con minori tutele per i consumatori/contribuenti». Al presidente della Regione Lazio,  e a quello dell’Area Metropolitana sarà invece chiesto di «rammentare e rispettare il risultato del referendum sull’acqua pubblica del 2011”.

La raccolta firme proseguirà domani dalle 17 alle 20 in piazza Marescotti e nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 e che culminerà venerdì alle 17.30 alla Casa del Popolo in via Rimini 10 con un’iniziativa pubblica sul tema dell’acqua e della crisi idri.

ULTIME NEWS