Pubblicato il

Primi diluvi. Solite conte dei danni

Primi diluvi. Solite conte dei danni

Allagamenti in tutti i comuni del litorale nella giornata di ieri. Situazioni più pericolose a Ladispoli e Cerveteri. A Civitavecchia disagi alla zona industriale e in via Torre Valdaliga. L'allerta di sabato ridimensionata con il passare delle ore. VIDEO

L’allerta della Protezione Civile aveva messo in preallarme cittadini ed istituzioni di tutto il litorale. Alla fine la pioggia è arrivata copiosa mettendo in evidenza le solite criticità, le mancate manutenzioni ed i soliti allagamenti.

La situazione metereologica ha aiutato ad evitare danni più seri essendo l’allerta della protezione civile passata con il passare delle ore da rosso ad arancione.

A Civitavecchia allagamenti ci sono stati soprattutto in zona industriale dove la protezione civile ha dovuto lavorare a lungo per liberare via Torre Valdaliga, la strada che costeggia la centrale Tvn. La pioggia aveva reso il passaggio impossibile visto l’alto livello raggiunto dalle acque. Allagata anche la mega rotonda presente nella zona industriale civitavecchiese.

 

A Santa Marinella il Nucleo Sommozzatori ed i suoi mezzi è intervenuto insieme alla ProPygi in via Odescalchi e lungo la via Aurelia per piccoli allagamenti.

Situazione più complessa invece a Ladispoli e Cerveteri.

Soprattutto a Marina di Cerveteri e Cerenova diversi sono i tombini saltati che hanno messo in difficoltà la viabilità. Un grosso pino è caduto nei pressi dei giardini di via Odescalchi a Ladispoli e solo la fortuna ed il caso hanno evitato la tragedia. Allagamenti ci sono stati anche in via Palo Laziale, via Duca degli Abruzzi e via Trieste.

Il sottopassaggi di Valcanneto sull’Aurelia si è allagato e non era accessibile. A Fiumicino ed Aranova sono stati diversi i disagi per la viabilità con momenti di panico anche nei pressi dell’aeroporto Leonardo Da Vinci.

Insomma nonostante gli allarmi, i disagi ci sono stati. Segno evidente della carenza strutturale della rete fognaria. Probabilmente non pronta a recepire i cambiamenti climatici. Dopo la calda estate, priva di precipitazioni, le calde acque del Tirreno porteranno al rafforzamento delle intemperie e delle precipitazioni. Insomma togliere le foglie dai tombini servirà, ma non basterà.

Intanto per oggi previste nuove piogge su tutto il litorale.

VIDEO

ULTIME NEWS