Pubblicato il

Santa Marinella Film festival, intervista a Daniela Poggi

Santa Marinella Film festival,  intervista a Daniela Poggi

Santa Marinella Film festival,  intervista a Daniela Poggi

SANTA MARINELLA – Tra le ospiti più illustri della 13^ edizione del Santa Marinella Film Festival c’era Daniela Poggi, vincitrice del premio per la migliore interpretazione femminile nel film ‘‘L’esodo di Ciro Formisano, presentato in prima nazionale. Per Daniela Poggi non c’è bisogno di presentazione, basti ricordare che ha esordito giovanissima in teatro con Walter Chiari e proseguito la sua brillante carriera con il gotha del cinema non solo italiano, da Steno a Corbucci, da Pasquale Festa Campanile a Claude Chabrol, da Luciano Salce a Ettore Scola. «Voglio ringraziare tutti i miei amici e colleghi – dice la Poggi – perché in un film, anche se la storia è imperniata su un personaggio e pensi di essere una protagonista, in realtà poi sei in una barca e si lavora tutti insieme. Non c’è un protagonismo, non c’è un vissuto da individuo, c’è la condivisione sempre quasi 24 ore su 24. Il risultato che viene dalla tua interpretazione non è solo grazie al regista che ti dirige, non solo all’operatore, al direttore della fotografia, ma anche ai colleghi che ti stanno intorno, che lavorano insieme a te, con i quali si crea un feeling assoluto. Se questo non ci fosse stato non mi sarei mai o meglio, Francesca non si sarebbe mai avvicinata a quell’uomo e non fosse stato lui con la sua faccia, con i suoi occhi, con la sua anima, Francesca non avrebbe avuto questo interesse a conoscere questa persona un po’ particolare».

ULTIME NEWS