Pubblicato il

Cri, raccolta di sangue in collina

Cri, raccolta di sangue in collina

Domenica prossima, 24 settembre, presso i locali della Asl. La presidente Giulia Bonamici invita a fare le donazioni

ALLUMIERE – La carenza di sangue non è più una notizia, le strutture sanitarie hanno fabbisogni che non vengono coperti dalle donazioni volontarie. Questa carenza rischia di diventare drammatica a seguito dello stop ai prelievi che gli organismi di controllo hanno inizialmente imposto alla zona di Anzio, al territorio della Asl RM2 e poi via via a tutta Roma. Il deficit di sacche di sangue rischia di diventare drammatico. Lo stop alle donazioni non riguarda però il territorio di Civitavecchia e della Asl RM4. Per questa ragione la Croce Rossa Italiana, da sempre in prima linea nella raccolta di sangue, sta moltiplicando gli sforzi per sopperire al fermo forzato della Capitale. Il Comitato di Allumiere organizza per la mattina di domenica prossima 24 settembre, nei locali della Asl, una raccolta di sangue. Il presidente del Comitato, Giulia Bonamici invita i cittadini maggiorenni a recarsi con fiducia a fare questo gesto di amore verso il prossimo. «La doppia valenza è proprio in questo – dice il presidente Bonamici – essere utili al prossimo con un gesto che porta via poco tempo e ha un grande valore pratico e morale. Poi proprio i territori intorno alla Capitale ancora immuni dall’infestazione della zanzara portatrice del virus Chikungunya hanno il dovere di moltiplicare i loro apporti per mantenere alto il livello di tutela sanitaria di tutta la popolazione. Invito tutti ad aiutarci».

ULTIME NEWS