Pubblicato il

Il gratta e vinci milionario venduto a un civitavecchiese

Il gratta e vinci milionario venduto a un civitavecchiese

Intervista a Franco Scardozzi, gestore della tabaccheria di via Buonarroti 17, dove nei giorni scorsi è stato venduto il biglietto da un milione di euro: "Qui vengono prevalentemente residenti della zona". Sarebbe stato il fortunato vincitore a parlare del colpo, facendo spargere la voce in pochissimo tempo. La somma è già stata incassata dal fortunato acquirente. VIDEO

“Un colpo di fortuna straordinario, arrivato molto probabilmente ad un civitavecchiese”. Inizia a trarre le sue conclusioni il gestore della tabaccheria di via Buonarroti, orami soprannominata la tabaccheria milionaria. Franco Scardozzi, gestore storico della tabaccheria, ci rivela come si è accorto della vincita.

“Ogni settimana ci inviano il report delle somme già elargite dai Monopoli di Stato e quello di questa settimana ci diceva che erano stati elargiti un milione e centomila euro di premi”.

Per rendere l’idea il gestore ci fa vedere il dato di tutto il mese di giugno e quello di luglio che recita la cifra di 176 mila euro.

Una somma che non lascia molto spazio a dubbi. “Il report definitivo ancora non ci è arrivato – spiega Scardozzi – ma dovrebbe essere stato vinto con un gratta e vinci da dieci euro giocato questa settimana”.

Il vincitore sembra proprio essere un civitavecchiese. Sono due gli indizi. Il primo è che la tabaccheria di via Buonarroti 17 viene frequentata in pratica dai soli abitanti della zona, non avendo particolari attrattive intorno. La seconda è che la notizia si è diffusa per Civitavecchia nonostante il gestore non avesse comunicato nulla a nessuno. “I primi a venire a chiedere siete stati voi di Civonline – spiega il gestore -. Io non avevo detto nulla perché aspettavo dettagli dai Monopoli”. Un civitavecchiese, i suoi amici, o i suoi parenti devono aver diffuso la notizia. Rumors che al mercato cittadino questa mattina era tambureggiante.

Al milione di euro vinto e già elargito a questo fortunato cliente della tabaccheria è già stata applicata la classica tassa. “Il 6% viene subito tolto per le tasse. Generalmente si consegna il biglietto vincente ad una filiale della Banca Intesa che automaticamente procede alle verifiche e poi al pagamento”.

Per quanto riguarda la tabaccheria che ha emesso il biglietto vincente,  rimane poco, se non la nomea di biglietteria fortunata, del casuale episodio. “I tabacchi prendono percentuali nelle vincite sono nelle lotterie nazionali. Nel Gratta e Vinci non rimane niente. Speriamo i soldi siano andati ad una persona che aveva bisogno. Da noi non si è presentato. Se ci lascerà un biglietto di ringraziamento saremo contenti. Altrimenti va bene così”.

Mentre finiamo l’intervista intanto si crea la fila al banco. In tanti vogliono giocare nella tabaccheria milionaria. La statistica non è dalla loro parte, la tradizione si. (L.G.)

VIDEO

ULTIME NEWS