Pubblicato il

Parco di Vulci, un avviso di pericolo dove sono precipitati cane e padrone

Parco di Vulci, un avviso di pericolo dove sono precipitati cane e padrone

   

MONTALTO DI CASTRO – Un grande striscione appeso alla staccionata e sul quale appare la scritta ‘’Attenzione pericolo. Due angeli vegliano su di voi ma non avvicinatevi”.

Lo hanno affisso gli amici del banchiere Egidio Locatelli morto lo scorso 8 settembre insieme al suo cane, dopo essere precipitato in un burrone nella zona del Belvedere presso il parco archeologico di Vulci. Una vicenda tragica che ha scosso l’intera comunità montaltese sulla quale si attendono chiarimenti in merito alla dinamica di quanto accaduto. Il 41enne stava facendo una escursione turistica insieme alla moglie, ad un’amica e a tre cani, ma qualcosa improvvisamente ha segnato quella giornata. Forse l’uomo è stato trascinato dal cane al di là del sentiero. L’uomo e il cane hanno fatto un volo di circa 38 metri: entrambi sono morti sul colpo. L’incidente si è verificato nel percorso turistico che costeggia il canyon del fiume Fiora, una delle aree più suggestive dell’antica città etrusco-romana.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Montalto di Castro e della Compagnia di Tuscania, un’ambulanza della Misericordia, un’automedica del 118, i vigili del fuoco del gruppo Saf di Viterbo e del distaccamento di Tarquinia, oltre l’elisoccorso regionale che con l’ausilio dell’elicottero Elitaliana e del verricello ha recuperato il corpo senza vita dell’uomo.

ULTIME NEWS