Pubblicato il

Santa Marinella. Niente gara, Sprar a rischio

Santa Marinella. Niente gara, Sprar a rischio

MIGRANTI. L’amministrazione non ha ancora provveduto ad indire il nuovo bando. A fine settembre scade la proroga concessa all’Arci Civitavecchia

S. MARINELLA – Se l’amministrazione comunale non provvederà entro breve tempo a indire la nuova gara per la gestione dei migranti presenti sul territorio cittadino, c’è il rischio che gli ospiti inseriti nel progetto Sprar dovranno ritornare a casa loro. Entro fine settembre infatti scadrà la proroga concessa all’Arci di Civitavecchia che da anni svolge il servizio di accoglienza agli stranieri, e quindi se il Comune non farà partire le pratiche per una nuova gara si creeranno grossi problemi per i profughi. Il progetto, che fino ad oggi ha garantito assistenza e integrazione a una cinquantina di rifugiati alloggiati in alcune case della Perla e seguiti anche attraverso iniziative d’inserimento nel mondo del lavoro, era scaduto lo scorso mese di giugno e l’amministrazione che già aveva ottenuto nuovi finanzianti per rinnovare il servizio per ulteriori i tre anni, era stata costretta a prolungare il contratto con l’Arci fino al prossimo 30 settembre.

La gara è stata bandita tanto che la prima seduta della commissione esaminatrice era stata convocata per giugno. Da allora però, l’iter burocratico si è arenato, tanto che ora il comune rischia di non poter concedere altre proroghe e cosa ancor più grave di perdere i finanziamenti destinati proprio al progetto di accoglienza diffusa dello Sprar. Una situazione anomala che sta già creando preoccupazione nella cittadina. L’assessore alle Politiche per l’immigrazione ha però reso noto che la gara è ancora in corso e che i ritardi sono stai causati dall’obbligo di attendere la nomina dalla commissione ma che dovrebbe riunirsi a breve. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS