Pubblicato il

Targa system: Cozzolino risponde alle critiche

Targa system: Cozzolino risponde alle critiche

Continua a far discutere il nuovo apparecchio in dotazione agli uomini del comandante Pietro Cucumile, anche Mecozzi attacca l’amministrazione

CIVITAVECCHIA – Il targa system fa discutere ancora. Mecozzi attacca l’amministrazione ma Cozzolino risponde alle critiche dei giorni scorsi. 

“Ci risiamo – commenta duro il consigliere comunale Mirko Mecozzi – l’amministrazione ormai dovrebbe aver preso atto e compreso che oltre alle casse comunali, anche le tasche dei cittadini sono vuote, ma si ostina senza nessun ritegno ad infilarci le mani dentro. Non c’è più prevenzione, non c’è più il contatto con il cittadino, l’agente non è più il punto di riferimento della città, non fornisce più informazioni soprattutto ai non residenti e turisti, ma è diventato, come detto, parte integrante di un sistema per far cassa”. 

Ma il primo cittadino Antonio Cozzolino risponde, nel suo video di aggiornamento settimanale tramite social, alle critiche dei giorni scorsi. 

“Si è parlato molto del targa system – spiega il Sindaco – e mi hanno lasciato sconcertato le dichiarazioni di alcuni esponenti della vita pubblica della città ad esempio il consigliere Grasso che dice “invece di fare le strade il comune stanga i cittadini”. Qui non c’è nessuna intenzione di stangare nessuno. Il targa system è uno strumento tecnologico che viene in soccorso al corpo della Polizia municipale – prosegue Cozzolino – che è obiettivamente in sotto organico, dovrebbero essere 130 i vigili urbani di Civitavecchia e invece sono 45. Uno strumento che vuole essere un deterrente quindi non vogliamo fare cassa ma cerchiamo soltanto di far rispettare la legge”. 

Il Sindaco ha concluso evidenziando come il targa system vada a colpire anche le macchine senza assicurazione o revisione e che avere delle buche nel manto stradale ‘‘sotto casa’’ non renda nessuno libero di non rispettare la legge.  

ULTIME NEWS