Pubblicato il

No bullismo, no femminicidio

No bullismo, no femminicidio

Fiumicino. Una giornata di sport per crescere. Calicchio: "Fare iniziative come questa aiuta a riconoscere i campanelli d’allarme"

FIUMICINO – Lo sport come veicolo di trasmissione di valori positivi contro il bullismo e il femminicidio. 
È l’obiettivo dell’iniziativa messa in campo dall’assessorato allo Sport del Comune di Fiumicino il prossimo sabato 23 settembre in collaborazione con il Coni e con l’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) presso Villa Guglielmi. 
Alle ore 10 partirà nel parco una maratona non competitiva riservata agli alunni degli istituti scolastici di Fiumicino dai 3 ai 13 anni mentre alle ore 15, sempre all’interno di Villa Guglielmi, partirà una staffetta contro il femminicidio. Seguiranno esibizioni, spettacoli, presentazioni libri, attività sportive e di sensibilizzazione per prevenire e arginare fenomeni odiosi che troppo spesso salgono alla ribalta delle cronache nazionali. “Lo sport può essere anche una grande occasione  per affrontare temi importanti e, vissuto in modo sano ed equilibrato, è anche un naturale antidoto contro le peggiori forme di violenza – sottolinea l’assessore allo sport del Comune di Fiumicino Paolo Calicchio. – Spesso chi subisce una violenza vive nell’isolamento e nella paura per cui fare iniziative coinvolgendo studenti, insegnanti e genitori aiuta tutti a riconoscere importanti campanelli d’allarme che possono contribuire a salvare una vittima. 
Ringrazio il Coni e l’AICS per l’aiuto e il sostegno che hanno voluto dare a questa importante iniziativa e la sensibilità dei dirigenti scolastici che – conclude Calicchio – hanno aderito a questa giornata”.

ULTIME NEWS