Pubblicato il

‘‘Puliamo il mondo’’, aderisce anche Tolfa

‘‘Puliamo il mondo’’, aderisce anche Tolfa

La manifestazione punta a rendere migliore il territorio

TOLFA – Anche quest’anno il Comune di Tolfa in collaborazione con l’Università Agraria aderisce all’iniziativa mondiale, organizzata in Italia da Legambiente, denominata ‘’Puliamo il Mondo’’. Questa manifestazione è realizzata nell’ambito del ‘’Protocollo di intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca’’ e si avvale del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).

L’obiettivo di questa manifestazione è quella di rendere migliore il nostro territorio. Puliamo il Mondo è soprattutto un gesto semplice da fare insieme per rinsaldare il rapporto tra ambiente e cittadini, comunità ed Enti pubblici, scuole e famiglie.

«La nostra amministrazione ha aderito a questo progetto perché ritiene che sia una grande occasione per trasmettere valori civici e ambientali ai giovani – spiega Antonio Stefanini, consigliere comunale e promotore di questa iniziativa – infatti abbiamo invitato cittadini, associazioni operanti nel nostro territorio e le scuole, organizzando oltre alla pulizia dei Bolognini degli interventi informativi e formativi presso le nostra scuola». Giovedì 21 dalle 10.30 alle 12.30 siamo stati nel plesso di S. Severa Nord (Classi IV e V); venerdì 22 dalle 8.30 alle 10.30 nel plesso di via Lizzera (Classi IV e V) e dalle 11 alle 13 nelle classi della scuola Secondaria di I grado a Tolfa. Dopo un’introduzione della dottoressa Tomasa Pala sulla tematica in oggetto e sul progetto ‘’Atelier Creativi [email protected]”, si è parlato di ambiente con l’ex commissario del Corpo Forestale Silverio Cecchetti sul tems: ‘’Il nostro territorio”; poi si è affrontato il tema della raccolta differenziata col vicesindaco Stefania Bentivoglio ed infine è stato toccato il tema dei “Processi di compostaggio” spiegati dal presidente dell’Università Agraria, Marco Santurbano. «Crediamo fortemente e riteniamo fondamentale la partecipazione dei nostri cittadini e la formazione ed informazione ai più piccoli perché – prosegue il consigliere Stefanini – proprio loro, che rappresentano il futuro della nostra comunità, possano crescere con un amore rispetto verso la natura e possono acquisire e trasmettere il rispetto per la natura e la suabtutela». Sulla stessa linea il sindaco Luigi Landi: «Questa iniziativa rientra in un percorso intrapreso dalla nostra amministrazione che tende a tutelare e valorizzare il nostro territorio e riteniamo importante che queste esperienze di protagonismo giovanile per il miglioramento ambientale non restino episodi a sé stanti, ma divengano, invece, un punto di partenza per percorsi di educazione alla cittadinanza, progetti condivisi fra la scuola e gli altri attori territoriali, nell’intento di diffondere una nuova consapevolezza dell’impegno civico”. Gli organizzatori fanno appello di partecipazione per la riuscita di questo progetto e ringraziano tutte le associazioni e i singoli cittadini che già hanno dato la loro disponibilità. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS