Pubblicato il

Carabinieri, denunciato un tunisino per ricettazione

I militari hanno fermato l'uomo nel porto mentre attendeva di imbarcarsi per Tunisi. Completamente recuperato il bottino del furto nella casa di un assessore di Perugia

I militari hanno fermato l'uomo nel porto mentre attendeva di imbarcarsi per Tunisi. Completamente recuperato il bottino del furto nella casa di un assessore di Perugia

CIVITAVECCHIA – I Carabinieri di Civitavecchia hanno denunciato per ricettazione H.J. un 28enne tunisino. Tutto è iniziato ieri notte, quando l’abitazione di un assessore del comune di Perugia è stata svaligiata.

Un gesto reso ancora più deprecabile dal fatto che, oltre a vari oggetti di valore quali un pc portatile, un lettore mp3 e una Smart tv a quarantotto pollici, i malfattori hanno preso anche un significativo quantitativo di abiti per bambini e giocattoli.

Le indagini sono state iniziate dai Carabinieri di Perugia ed hanno portato ad un pista che ha condotto i militari fino a Civitavecchia.

A quel punto sono intervenuti i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Civitavecchia che hanno concluso l’operazione.

Le investigazione si sono concentrate sul 28enne tunisino, in Italia con regolare permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari.

Secondo le informazioni dei militari H.J. si sarebbe dovuto imbarcare dal porto di Civitavecchia per raggiungere Tunisi. I Carabinieri hanno atteso il momento giusto per poi bloccare l’uomo e condurlo dove custodiva la totalità della refurtiva in attesa dell’imbarco. Il valore complessivo era di migliaia di euro ed è stato tutto completamente recuperato.

Il malvivente è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione.

Sono ancora in corso attività di indagine per verificare se l’uomo sia anche l’autore del furto e se possa aver perpetrato ulteriori reati con lo stesso modus operandi.

ULTIME NEWS