Pubblicato il

Caso scuolabus: botta e risposta, s’infiamma la polemica

Fiumicino. Baccini: "È indecente che i cittadini siano costretti ad organizzarsi per portare i figli a scuola". Pavinato: "Da quest’anno possiamo contare su pullman di nuova generazione"

Fiumicino. Baccini: "È indecente che i cittadini siano costretti ad organizzarsi per portare i figli a scuola". Pavinato: "Da quest’anno possiamo contare su pullman di nuova generazione"

FIUMICINO – “La consigliera Onorati  sa bene che, dopo l’aggiudicazione del nuovo bando, sono 17 su 34 le linee in servizio e funzionanti dedicate esclusivamente al trasporto scolastico.  Abbiamo deciso di dare la precedenza agli studenti che vivono più lontano dai plessi scolastici”. Lo afferma il consigliere comunale Giuseppe Pavinato. “Quindici linee sono attive nel nord del Comune e due fanno servizio tra Parco Leonardo e Fiumicino. Da quest’anno possiamo contare su pullman di nuova generazione, facilmente identificabili grazie al colore giallo e alla dicitura scuolabus. Si tratta di mezzi riservati esclusivamente ai nostri bambini e ragazzi. Non abbiamo nascosto le difficoltà legate alla mancanza di autisti. È cura ed onere dell’azienda dopo varie vicissitudini, corsi e ricorsi, trovare in tempi rapidi personale adeguatamente formato. Così come è cura di questa Amministrazione mettere in atto tutte le procedure previste dal capitolato sull’affidamento del servizio, comprese eventuali diffide e sanzioni. Mi auguro si possa fare velocemente e bene per arrivare al 100% del servizio garantito su tutto il territorio, così come auspico attenzione e scrupolo affinché non ci siano disservizi nelle fermate a scapito degli utenti e delle loro famiglie. Siamo in una fase iniziale ma i mezzi sono buoni e sono presenti così come verificato dal sopralluogo dei funzionari e addetti degli uffici del trasporto scolastico” – conclude Pavinato».
Una risposta che non convince Baccini: ««La situazione del trasporto scolastico a Fiumicino sta assumendo tinte tragicomiche. se non fosse che il Comune ha dovuto bloccare l’appalto per l’intervento dell’Agcom, comunque non si spiegano, dopo l’attribuzione in via provvisoria del bando, i ritardi nella erogazione del servizio. Le famiglie – afferma Mario Baccini, ex ministro PA, a seguito di una visita ad Aranova dove le famiglie stanno protestando da giorni per il mancato servizio di trasporto scolastico – non possono supplire alla carenza di un servizio pubblico necessario ed efficiente sul territorio a scuole già iniziate. Se la protesta è montata a Nord del comprensorio, dove solo due delle cinque linee funzionano, a Sud il servizio è totalmente assente».  
«E’ indecente – conclude – che i cittadini siano costretti ad organizzarsi per portare i figli a scuola senza poter contare su nessun tipo di assistenza del Comune, peraltro dovuta».

ULTIME NEWS