Pubblicato il

Art. 1 Mdp: "La Trasversale va finita al più presto. Parole del Sindaco sconcertanti. Fortunato prenda le distanze"

Art. 1 Mdp: "La Trasversale va finita al più presto. Parole del Sindaco sconcertanti. Fortunato prenda le distanze"

Mdp Art.1 torna ad attaccare la giunta Cozzolino sulla Trasversale Civitavecchia Orte. Lo fa attraverso una nota durissima nella quale dichiara sconcertanti le parole del primo cittadino che vorrebbe cambiare il tracciato già finanziato per concludere l’opera strategica.

“Il Sindaco ha cambiato idea, se mai ce ne avesse avuta una, sul completamento della Trasversale Civitavecchia-Orte. Questo non ci stupisce, anzi. Ormai Cozzolino,  si è rivelato per quello che è: il prodotto della degenerazione di una certa politica  esclusivamente racchiusa sulle piattaforme virtuali e digitali ma ben lontana dai reali bisogni dei cittadini. Giusto ieri aveva lanciato la sua campagna elettorale per un secondo mandato e oggi, con le sue affermazioni, vuole ricompattare, di sicuro non perdere, i favori elettorali dei suoi burattinai finto-ambientalisti di professione. Gli stessi che, nelle segrete stanze, hanno barattato la salute della Città e di questo territorio, facendosi dare (a prestito !) i soldi da ENEL per salvare il bilancio e di conseguenza le loro poltrone con annessi  i loro stipendi, abbonando all’Ente energetico circa 300 milioni di investimenti per ricerca e realizzazioni nel campo delle energie alternative previsti dalla vecchia convenzione, gettata nella “pattumiera” ed attualizzata non si sa a favore di chi. Noi di MDP/Insieme per il Lazio siamo per fortuna differenti, siamo altro. Per noi, che sappiamo cogliere le necessità funzionali allo sviluppo ed insieme con questo al mondo del lavoro e alla lotta alla disoccupazione,  la Trasversale va ultimata con urgenza ed immediatezza, cosa che ribadiamo da sempre, a gran voce e con coraggio, guardando ad un sano equilibrio tra salvaguardia dell’ambiente e modalità di organizzazione della società al passo con i tempi. Il completamento del tracciato viario, tronco funzionale  tra Monte Romano Est e la SS.1 Aurelia e così per il Porto, in questa ottica è di primaria importanza per la rete viaria dei territori interessati e strategica per tutto il territorio. La trasversale ha un’importanza vitale per lo sviluppo del tessuto economico-sociale e non possiamo permetterci il lusso di indugiare oltre. Noi non siamo partigiani del colore del tracciato, ma siamo certi che quello “verde”, in termini economici, di salvaguardia ambientale e di tutela dei beni archeologici,  risulta il meno impattante oltre che di immediata realizzabilità in quanto già finanziato dalle Regione Lazio. Al contrario un progetto alternativo a quello già approvato, con la riproposizione del necessario nuovo iter amministrativo, nonché autorizzativo, significherebbe in termini reali, che il completamento dell’opera non avverrà mai e che quindi la Trasversale rimarrà il primato di “grande incompiuta delle infrastrutture europee”, la strettoia che non aiuterà certamente il miglioramento dell’attuale situazione dei trasporti passeggeri e merci su gomma e la relativa sicurezza di questo comparto dell’Alto Lazio che qualcuno vorrebbe invece depresso e dimenticato, insieme al Porto di Civitavecchia. A tal proposito, ci chiediamo se il consigliere Fortunato, attuale membro del Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-settentrionale, sia dello stesso avviso o meno dello scellerato Cozzolino e dei non tanto oscuri suoi  ispiratori. Noi   confidiamo sul fatto che la sua provenienza dal mondo operaio e del lavoro, e quindi  da conoscitore del mondo della portualità, sappia dare chiare indicazioni che, guardando in primo luogo al rispetto dell’ambiente, facciano capire la realtà dei fatti e delle esigenze di questo territorio ad un Sindaco che non perde occasione,  giorno dopo giorno, di stupire negativamente, anche per i suoi comportamenti ed esternazioni miopi e contraddittorie”.

ULTIME NEWS