Pubblicato il

I Verdi: "No alla vendita del lotto unico di Cupinoro, pronti a scendere in piazza"

I  Verdi: "No alla vendita del lotto unico di Cupinoro, pronti a scendere in piazza"

AMBIENTE. In un comunicato annunciano di dare battaglia anche per vie legali al fianco del sindaco Pascucci. «Siamo certi che la partecipazione alla protesta sarà massiccia, difenderemo il nostro territorio dall’ennesimo pericolo»

CERVETERI – Anche i Verdi di Cerveteri dicono no alla vendita del lotto unico di Cupinoro e sono pronti a scendere in piazza. «E ci risiamo, l’incubo Cupinoro non ha fine – scrivono in un comunicato – O almeno non la fine che avremmo sperato dopo le tante battaglie portate avanti, insieme all’Amministrazione comunale, insieme ai CDZ, ai Comitati e anche dal nostro Gruppo de ‘I Verdi Cerveteri’ per la sua chiusura. 
Tristemente infranto anche il sogno di una bonifica. Svanito nel nulla, insieme ai soldi del post-mortem, soldi tra l’altro stanziati da tutti i Comuni del territorio, e quindi anche quelli di Cerveteri. Ma come se non bastasse adesso arriva quest’altra tegola: il Tribunale di Civitavecchia ha pubblicato infatti una manifestazione di interesse per la vendita del lotto unico (Cupinoro) comprensivo dei titoli autorizzativi per la realizzazione di un impianto R.S.U. con produzione di C.D.R. e F.O.S. dalla capacità di trattamento di 135 tonnellate annue di rifiuti e di un impianto per il compostaggio della FORSU e digestione anaerobica dalla capacità annua pari a 30 mila tonnellate. Uno scempio ambientale inaudito, all’insegna dell’inquinamento! Ecco, questo noi de I Verdi non possiamo e non vogliamo permetterlo. La nostra salute , la salute dei nostri figli, delle nostre terre e dei suoi frutti, l’aria che respiriamo non si toccano. Non ci stiamo e siamo pronti a dare battaglia adducendo anche a vie legali, al fianco di Alessio Pascucci, il Sindaco che abbiamo sostenuto, sosteniamo e continueremo a sostenere. Scenderemo nelle piazze, manifesteremo e se occorrerà faremo presidi proprio a Cupinoro. Ma l’aiuto dei cittadini è fondamentale: l’aiuto di tutti quei cittadini di buona volontà che hanno a cuore il futuro di questa città e che vogliono salvaguardare la salute dei nostri figli e della nostra amata terra. Siamo certi – concludono – che la partecipazione alla protesta sarà massiccia, per difendere il nostro territorio dall’ennesimo pericolo. Noi ci saremo e parteciperemo a questa ennesima battaglia».

ULTIME NEWS