Pubblicato il

Claudio Ricci: "I dati si leggono dai bilanci"

Claudio Ricci: "I dati si leggono dai bilanci"

L’amministratore unico della Multiservizi fa il punto della situazione economica dell’azienda. «Nessuno può sapere poi come volgeranno le cause pendenti»

CERVETERI –  Claudio Ricci è dal 2015 l’amministratore unico della Multiservizi Caerite SPA e da quando al timone dell’azienda c’è lui, una delle prime cose che ha fatto è stata quella di  introdurre in azienda metodi e sistemi innovativi, fino ad allora alla stessa sconosciuti, mirati ad un maggiore controllo del lavoro attraverso lo scambio di informazioni in tempo reale certificandone interventi e mansioni. 
Già questo, all’azienda che  con oltre cinquanta dipendenti e collaboratori, è una delle più significative realtà economiche del comune e che gestisce per esso e per suo conto le farmacie comunali, la manutenzione del verde pubblico, la manutenzione dei cimiteri, dell’illuminazione pubblica nonché del servizio irriguo nella frazione di Cerenova, ha permesso di dare un impronta che contribuisse a cancellare quell’immagine di “inutile carrozzone” creato e lasciato vivere per gli interessi della politica e dei politici. 
Claudio Ricci rivendica e continua a sostenere queste scelte, e coadiuvato dal prezioso apporto dell’opera del direttore generale  Sorokin dice: «Pur comprendendo il  sensazionalismo dal sapore prettamente politico che può suscitare un’affermazione che diventa poi titolo sul vostro giornale e cioè che la Multiservizi è un carrozzone con dodici milioni di debiti, mi preme precisare, che contabilmente, tecnicamente non è la verità. I debiti che risultano in bilancio, visibili a tutti sul sito dell’azienda e da ritenersi quindi come dato ufficiale, riferibili al 2016, sono 6.106.000 euro, 1.230.000 in meno del 2015 e a fronte di crediti che la società vanta per 4.976.000 euro.  Se i 12 milioni di euro citati si riferiscono ad un eventuale esito sfavorevole di quelle che sono cause pendenti, allora c’è da specificare due cose. La prima è che nessuno può sapere come esse volgeranno. La seconda è che ci sono anche cause dove la Multiservizi Caerite è attrice e che chiede risarcimenti, delle quali non si tiene conto».

ULTIME NEWS