Pubblicato il

"Un disservizio inaccettabile"

"Un disservizio inaccettabile"

Fiumicino. Mammografie ferme, l’ira del presidente della Commissione Salute. Petrillo: "Molte pazienti se ne sono accorte solo in ambulatorio"

FIUMICINO – «È davvero preoccupante l’ennesimo disagio causato dal malfunzionamento del mammografo nel Poliambulatorio di Isola Sacra».  Lo dichiara il Presidente della Commissione Salute del Comune di Fiumicino, Angelo Petrillo. . Ci sono donne che sono state costrette a rinviare lo screening che avevano programmato da tempo e che hanno scoperto di non potersi sottoporre all’esame soltanto una volta giunte in via Coni Zugna. Già alcune associazioni avevano segnalato il problema. Occorre migliore l’organizzazione su questi temi, con macchinari funzionanti e appuntamenti certi per non andare più incontro a disservizi inaccettabili in un campo nel quale la prevenzione e la puntualità dei controlli sono fattori necessari e indispensabili. Con l’occasione chiedo che la Regione Lazio, dopo aver già fatto lo sforzo di alzare a 74 anni il limite per lo screening mammografico per il tumore al seno, riesca a estenderlo e garantirlo a tutte le donne. Insieme all’Assessore alla salute, Paolo Calicchio proporremo un tavolo periodico tra Comune e Asl Rm 3 per discutere sullo stato dei servizi sanitari locali coinvolgendo anche il Commissario e il nuovo direttore distrettuale della Asl per intraprendere azioni necessarie a garantire un livello adeguato di assistenza».

ULTIME NEWS