Pubblicato il

Cozzella, intensa attività nel Nado per l’ex magistrato civitavecchiese

Cozzella, intensa attività nel Nado per l’ex magistrato civitavecchiese

Il Procuratore coinvolto in due casi del mondo dello sport nazionale

CIVITAVECCHIA – Il Procuratore Nado Alberto Cozzella, ex magistrato civitavecchiese, al centro di alcune importanti indagini nel mondo dello sport nazionale. Si intensifica l’attività del procuratore, il cui nome è salito alla ribalta delle cronache nazionali per alcune indagini in corso nel mondo del nuoto e del calcio. Nei giorni scorsi, infatti, si è parlato del caso del nuotatore Filippo Magnini che entro la fine del mesen testimonierà davanti al procuratore Nado Cozzella riguardo l’inchiesta per doping che lo vede coinvolto e partita da alcune intercettazioni telefoniche sul medico oncologo Porcellini, poi diventato dietologo. Entro la fine del mese Magnini testimonierà davanti al procuratore Nado Cozzella, l’ex magistrato è lo stesso che aveva chiesto 4 anni e 8 mesi per Moggi nel processo sulla Gea. Sarà proprio Cozzella a stabilire se prosciogliere o deferire Magnini che si è scelto un avvocato esperto in materia e membro del Tribunale sportivo, il Tas. Intanto si parla anche del caso Benevento, squadra di Serie A, con il capitano Lucioni che ha passato mezz’ora a rispondere alle domande del procuratore capo Cozzella. Il difensore ha pubblicamente dichiarato e poi ribadito proprio giovedì, nell’audizione dedicatagli dal Procuratore Cozzella, che il Clostebol, la sostanza steroidea anabolizzante, ritrovatagli nelle urine dopo Benevento-Torino era il frutto di uno spray cicatrizzante utilizzato su suggerimento del medico sociale della squadra. Proprio per questo motivo anche il dottore è già stato convocato per domani alle 10,30 dinanzi allo stesso Procuratore capo antidoping titolare dell’inchiesta sulla vicenda.

ULTIME NEWS