Pubblicato il

Tpl, in vista la soluzione tra Sab e sindacati

Tpl, in vista la soluzione tra Sab e sindacati

TRASPORTI. Si avvia a conclusione la vertenza aperta tra i lavoratori del trasporto pubblico locale e l’azienda in Ati con Seatour. Tavelli (Fit - Cisl): «Arriverà a giorni una nuova turnazione che eliminerà il disagio alle maestranze. Entro fine mese un nuovo incontro per siglare l’accordo definitivo»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Si avvia a conclusione, sembra con esito soddisfacente e positivo, la vertenza  tra i lavoratori del servizio del trasporto pubblico di Cerveteri e Ladispoli e una delle aziende dell’Ati  vincitrice dell’appalto, in particolare la SAB, che gestisce il servizio con la Seatour azienda capofila. Come già detto più volte, i dipendenti assorbiti dalla SAB hanno protestato verso presunte anomalie contrattuali che provocavano un disagio a loro, in quanto era richiesta una disponibilità di oltre dodici ore giornaliere per effettuare sei ore e quaranta effettive di guida e che di conseguenza provocava anche un disservizio che portava alo salto di alcune corse strategiche e fondamentali.  
Marco Tavelli, Fit-Cisl, comunica che dopo l’ultimo incontro con la SAB, interlocutorio in quanto l’azienda si era poi riservata di fare esaminare dai legali una bozza di proposta del sindacato, comunque condivisa in quella sede, sentitosi telefonicamente con uno dei responsabili ha detto che tra qualche giorno riceveranno la proposta dell’azienda con una nuova turnazione che risolverà il problema, in sintonia con la loro e che si è convenuto che entro la fine del mese ci sarà un incontro definitivo per la chiusura dell’accordo raggiunto. Questo fatto porta tranquillità nei lavoratori ormai esausti dal protrarsi di una vicenda che sembrava non potesse avere soluzioni in quanto legata all’applicazione di una norma controversa. Nella popolazione la certezza che un servizio essenziale possa continuare senza contraccolpi che provochino disagi.

ULTIME NEWS